SHARE

empoli-corsi

Fabrizio Corsi, presidente dell’Empoli, è intervenuto ai microfoni di Radio Uno per parlare della grande stagione dei toscani e del prossimo allenatore degli azzurri. Ecco tutte le sue dichiarazioni:

ALLENATORI – “C’è anche un po’ di fortuna. Sono comunque orgoglioso di questo risultato straordinario, perché ci davano tutti per spacciati, cercheremo di sovvertire i pronostici anche il prossimo anno. Orgoglioso anche per Spalletti e Sarri che sono ai vertici della Serie A e sono cresciuti qui a Empoli. Adesso cercheremo di continuare col gioco che abbiamo plasmato con Sarri e proseguito con Giampaolo: decideremo basandoci su questo aspetto”.

GIAMPAOLO – “Si è creato una grande immagine, ha prospettive in un club più importante, sa che si mette in gioco un’immagine ricreata. Noi abbiamo colto questa indecisione, sa che perderemo cinque giocatori e dovremo ripartire da giocatori da Serie B o che quest’anno hanno giocato poco. Probabilmente gli avremmo fatto una forzatura trattenendolo e non penso ci sia niente di peggio. Arriverà una panchina importante, mi auguro, e noi saremo i suoi primi tifosi. Il rischio del Milan è un rischio per tutti. E’ una persona che si sa adattare molto bene alle pressioni esterne, questa è una sua caratteristica. Lui si sa far scivolare addosso i problemi, si ripresenta sereno al campo dopo ogni risultato. Questo è un pregio, oltre a ogni lavoro tattico. Credo che sia un’idea di gioco che mi auguro di rivedere anche in altri allenatori in categorie inferiori e penso possa fare una nuova scuola”.

MARTUSCIELLO – ” Probabilmente ripartiremo con lui. Ne parleremo i prossimi giorni, c’è da capire la convinzione di questa opportunità. Sappiamo innanzitutto che questa idea di gioco ci ha dato solidità ed esaltato diversi giocatori”.

SAPONARA-TONELLI – “Saponara andrà via ed il trequartista più importante della Serie B  dice che vuole venire all’Empoli per seguire le orme di Saponara. Succede anche con i bimbi, che prima prendevamo gli ‘scarti’, invece adesso tanti scelgono Empoli. Chi va all’Empoli ha più possibilità di chi va alla Fiorentina o all’Inter. Quattro anni fa Tonelli fece un esordio molto negativo e noi al centro sportivo dicevamo che andava recuperato perché aveva grande prospettiva. Ora va in una squadra molto importante”.

SHARE