SHARE

infortunati serie a

Il campionato si  è appena concluso, ma la Lega Calcio ha già confermato le date per la prossima stagione. Le squadre scenderanno in campo il 21 agosto per la prima partita stagionale in Serie A, mentre i match che chiuderanno l’annata verranno disputati il 28 maggio 2017. Durante tutto il campionato ci saranno tre turni infrasettimanali: uno prima della sosta natalizia, uno il 21 settembre e uno il 26 ottobre. Le soste invece saranno 4 per gli impegni della Nazionale: 4 settembre, 9 ottobre, 13 novembre, 26 marzo; in più ci sarà anche la pausa natalizia che durerà dal 25 dicembre al 1 gennaio. La Coppa Italia invece prenderà il via il 31 luglio. In quella data si giocherà infatti il primo turno della competizione, mentre gli altri tre turni si disputeranno il 7 agosto, 13 agosto e 30 novembre. La Juventus e le altre teste di serie faranno il loro esordio nel torneo agli ottavi di finale che si terranno l’11 gennaio 2017 e mercoledì 18 gennaio 2017. I quarti di finale il 25 gennaio 2017 e mercoledì 1 febbraio 2017, l’andata delle semifinali verrà giocata l’1 marzo 2017, mentre il ritorno sarà mercoledì 5 aprile 2017. L’atto finale della competizione infine verrà disputato venerdì 2 giugno 2017, e l’altra data per la finale, quella di riserva, è fissata a venerdì 2 giugno 2017.

Le date sono state ufficializzate oggi al termine dell’assemblea della Lega Calcio. Per ora quindi non ci sono notizie di una rivoluzione per quanto riguarda la possibilità di giocare il 26 dicembre come in Inghilterra. La proposta è ancora al vaglio dell’Assocalciatori, quindi ancora non è del tutto esclusa. Da alcuni anni i pensieri degli allenatori a riguardo hanno creato due fazioni ben distinte: chi sostiene che sia necessaria una pausa, e chi, invece, crede che la stessa sia deleteria. Durante l’ultima stagione si era parlato con insistenza della possibilità di cancellare la lunga sosta natalizia che ha da sempre caratterizzato il campionato italiano. La proposta sarebbe quella di seguire il modello inglese ed introdurre in Serie A quello che in Inghilterra chiamano il “boxing day”. Per ora questa proposta non è stata scartata, e nei prossimi giorni ne sapremo qualcosa di più.

SHARE