SHARE
Josef Guardiola, Bayern Monaco - Fonte account Twitter ufficiale Bayern Monaco
Josef Guardiola, Bayern Monaco - Fonte account Twitter ufficiale Bayern Monaco
Josef Guardiola, Bayern Monaco - Fonte account Twitter ufficiale Bayern Monaco
Josef Guardiola, Bayern Monaco – Fonte account Twitter ufficiale Bayern Monaco

Pep Guardiola avrà un’insidia in più nella sua nuova avventura inglese: il preliminare di Champions League, in ogni caso, può rappresentare il bivio stagionale per il tecnico dei Citizens.

L’approdo di Pep Guardiola sulla panchina del Manchester City potrà avere differenti risvolti: nessuno di noi prevede il futuro ma, ovviamente, per il tecnico spagnolo si tratta di un’avventura in apparenza davvero lontana dalle corde toccate precedentemente. Qualche mese fa avevamo già analizzato i cambiamenti a cui l’allenatore sarebbe dovuto andare incontro nella sua nuova esperienza in Inghilterra: la prudenza non è mai troppa, anche se Guardiola ha dimostrato spesso di essere divenuto ormai un coach esperto e navigato, nonostante la giovane età. Quest’estate, però, un avvenimento potrebbe cambiare le cose, e di certo non in maniera sensibile.

Per la prima volta nella sua storia da tecnico, infatti, Guardiola sarà costretto a giocare i preliminari di Champions League: il Manchester City ha concluso la sua stagione al quarto posto in Premier League e di conseguenza dovrà affrontare il playoff della più importante competizione europea per club prima di accedere alla fase a gironi. Una cosuccia da niente, forse, per una squadra e un allenatore così forti. In realtà, un problema da tenere in considerazione con attenzione: questo perché, come detto, Guardiola non è di certo abituato ad affrontare un contesto del genere, dunque potrebbe avere problemi per quanto riguarda la preparazione fisica del suo nuovo team. Molto spesso le sue squadre hanno dimostrato di non essere brillantissime nelle prime partite della stagione per poi carburare in maniera netta nel corso dell’annata. Non è da escludere che stavolta possa capitare il contrario: Guardiola dovrà analizzare attentamente la situazione e far fronte ad una necessità mai palesatasi prima d’ora.

A livello mentale, invece, sarebbe piuttosto devastante un’eventuale quanto remota eliminazione ai preliminari, date le premesse con le quali Guardiola si siede sulla panchina dei Citizens. Insomma, il prossimo percorso calcistico dell’ex calciatore di Roma e Brescia sembra tutt’altro che semplice, a dispetto di ciò che si possa pensare. E il bivio della stagione, per uno dei tecnici più vincenti di sempre, potrebbe arrivare già ad agosto, in assoluto anticipo.

SHARE