SHARE

garcia 2015-16

Ritorna di attualità il futuro dell’ex allenatore della Roma, Rudi Garcia. Il tecnico francese, dopo due secondi posti in campionato e questa annata sulla panchina giallorossa, iniziata male e conclusa peggio con un esonero a stagione in corso, è in cerca di una nuova esperienza. Garcia potrebbe sbarcare all’estero, ma anche restare in Italia. E’ infatti lo stesso tecnico francese ad affermarlo ai microfoni di TF1 poco fa. Garcia non esclude nulla riguardo il suo futuro, dicendo la sua e aprendosi a diverse possibilità. Queste le sue parole: “Non so ancora nulla riguardo il mio futuro, certo potrei sicuramente tornare in Ligue 1. In ogni caso la mia preferenza è l’Europa. Restare in Italia potrebbe essere una possibilità, potrei senza dubbio rimanere. Di certo, però, più a nord di Roma”.

“Potrei anche andare ad allenare in Spagna e, perché no, magari anche in Inghilterra o in Germania. Vedo il mio futuro sulla panchina di un club di uno dei quattro o cinque principali campionati europei e mi auguro davvero che questo avvenga. Il mio obiettivo è sempre lo stesso, ovvero puntare a lavorare con una società ambiziosa. Vorrei poter accettare un progetto sano. Spero di trovare tutto ciò”. Dopo la separazione dalla Roma Rudi Garcia è ufficialmente sul mercato degli allenatori. Sull’ex tecnico giallorosso c’è già stato l’interessamento dell’Olympique Marsiglia, con il presidente Vincent Labrune orientato ad affidare la panchina al francese nella prossima stagione di Ligue1, oltre ad alcuni timidi contatti avuti con il Lione. Sembrava doversi concretizzare anche l’interesse del Valencia per Garcia, scelto come eventuale sostituto di Gary Neville, fino alla proposta del Galatasaray, ma nulla di fatto. Anche il Milan aveva pensato all’ex Roma, poco prima di affidarsi a Cristian Brocchi in questo finale di stagione: idea che potrebbe tornare attuale se la società decidesse di separarsi dall’ex tecnico della Primavera rossonera per puntare su un allenatore navigato. Garcia resta in attesa.

SHARE