SHARE

Emery

Non può non essere felice Unai Emery che conquista la sua terza Europa League consecutiva, la quinta nella storia del Siviglia. Un primo tempo che ha visto gli spagnoli subire il possesso palla, capaci però di reagire nella ripresa e di ribaltare il match grazie ai gol di Coke e Gameiro.

IL LAVORO – Dopo i successi del 2014 e del 2015, quindi, Emery porta a casa la sua terza Europa League, e ai microfoni di Sky Sport nel post partita spiega il segreto della sua squadra: ” Il nostro segreto è che questa coppa la vogliamo tanto. Quest’anno abbiamo giocato la Champions e siamo stati eliminati nel girone con Juventus e Manchester City. Siamo andati in Europa League e volevamo regalare una gioia ai nostri tifosi. Il nostro segreto è: lavoro, lavoro, lavoro e godere dei frutti del lavoro”.

IL FUTURO E BANEGA – Il primo tempo è stato difficile per gli spagnoli, ma nella ripresa c’è stata una svolta: “Il Liverpool è una buona squadra difendeva bene e ripartiva altrettanto bene grazie alle qualità dei propri giocatori. Nel secondo tempo abbiamo fatto meglio, siamo stati più veloci nel giro palla e siamo stati più bravi ad aggredire gli avversari ed in fase difensiva”. Si parla tanto di un possibile futuro di Emery in Italia, ma per adesso spiega di essere felice al Siviglia: “Sono contento al Siviglia, voglio vincere ancora. Se avrò l’opportunità di venire in Italia ci penserò ma ora sono contento qua”. In Italia verrà il prossimo anno uno dei protagonisti del Siviglia questa sera: Ever Banega. “Banega difende la maglia del Siviglia con grande serietà. Domenica ci attende un’altra grande partita e lui sarà con noi. Non so cosa farà in futuro, ma di sicuro se lo merita”.

SHARE