SHARE

Saviola

Giorni difficili per l’ex Barcellona Javier Saviola. L’attaccante argentino, più volte campione in Spagna, Portogallo, Grecia e Argentina, potrebbe nuovamente tornare in campo dopo la decisione di lasciare tutto lo scorso gennaio. Saviola, infatti, è senza squadra da diversi mesi, dopo la rescissione col River Plate e il momentaneo addio al calcio giocato. L’ex attaccante di Barcellona, Benfica e Olympiacos nelle ultime ore ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di ESPN, dicendosi combattuto tra la decisione di tornare in campo o la scelta di continuare l’inattività che va avanti da gennaio, dando dunque definitivamente l’addio al calcio giocato. Queste le parole di Javier Saviola: “Potrei tornare a giocare, certo. In Argentina o all’estero, non lo so ancora. Sicuramente prenderò una decisione entro questo mese, valuterò se continuare a giocare oppure se terminare la mia carriera. Sceglierò per il mio bene e per quello della mia famiglia”.

Nella scorsa stagione, proprio all’ultimo giorno della sessione estiva di calciomercato, Saviola firmò un contratto della durata di un anno con il Verona: agli ordini di mister Mandorlini, l’attaccante argentino fa il suo esordio il 24 settembre nella gara del Bentegodi contro il Genoa. Il primo gol dell’ex Barcellona arriverà durante il match di Coppa Italia contro il Perugia, su calcio di rigore, decisivo per il successo e per il passaggio del turno degli scaligeri, mentre la prima rete in Serie A è datata 25 gennaio, nella vittoria del Verona sull’Atalanta. Questa l’unica marcatura nel campionato italiano per l’attaccante argentino, che totalizzò 15 presenze per un totale di 452 minuti giocati. Tornato al River Plate in questa stagione dopo 14 anni dall’ultima volta, vince la Copa Libertadores giocando 13 partite, prima di lasciare il club a gennaio rescindendo il contratto. Ora è tempo di riflessioni per Saviola, che a 34 anni vuole capire cosa fare da grande.

SHARE