SHARE
John Terry
Rinnovo di Terry (fonte foto: profilo ufficiale Twitter Chelsea)
Rinnovo di Terry (fonte foto: profilo ufficiale Twitter Chelsea)
Rinnovo di Terry (fonte foto: profilo ufficiale Twitter Chelsea)

E’ arrivato anche il lieto fino per la vicenda che negli scorsi mesi aveva contrapposto John Terry e Roman Abramovic. Il capitano del Chelsea, infatti, ha rinnovato per un nuovo anno e la prossima stagione sarà ancora una volta a guidare la difesa dei Blues. L’ufficialità è arrivata oggi attraverso un comunicato apparso sul sito del club londinese, nel quale il club spiega come la decisione sia stata presa dal nuovo allenatore Antonio Conte. Il tecnico italiano è stato convinto da John Terry, ed ha deciso di prolungare il contratto fino al 2017. “Sono molto felice di restare qui, speriamo che la prossima stagione sia vincente. Sono felicissimo di aver firmato un nuovo contratto, tutti sanno che io sono il Chelsea fino in fondo. Non vedo l’ora della prossima stagione con il nuovo allenatore, speriamo sia un anno vincente. Voglio ringraziare i tifosi per il continuo supporto: siete i migliori al mondo”. Queste le prime parole del capitano del Chelsea, che da mesi spingeva per ottenere un nuovo contratto. Per lui la prossima stagione sarà la ventiduesima con la maglia dei Blues con la quale ha disputato 703 partite, di cui 570 con la fascia da capitano. Negli ultimi anni Terry ha guidato la sua squadra verso la conquista di molti trofei: indimenticabili gli scudetti e soprattutto la prima Champions League nella storia del club.

Anche il presidente del club, Bruce Buck, ha voluto esprimere la sua soddisfazione per l’accordo raggiunto: “Siamo felici che John resti un altro anno con noi. È un leader”. Saranno contenti, inoltre, i tifosi del club che hanno sempre cercato di convincere la società a rinnovare il contratto a quella che per loro è stata una delle bandiere più importanti del Chelsea. Insieme a Lampard, infatti, John Terry è stato il faro del club negli ultimi anni. Protagonista e pronto a prendersi le sue responsabilità nei momenti peggiori del club, il capitano dei “Blues” sarà ancora una volta alla guida della squadra e vorrà sicuramente chiudere la carriera da vincente.

SHARE