SHARE
berlusconi milan
Le due foto a confronto. fonte: milanlive.it
berlusconi milan
Le due foto a confronto. fonte: milanlive.it

Silvio Berlusconi ha caricato squadra e tifosi in vista della finale di Coppa Italia, la partita più importante per la stagione del Milan: il patron vuole mettere in cascina un nuovo trofeo.

La finale di Coppa Italia sarà probabilmente un crocevia importantissimo sia per il Milan che per il suo tecnico Cristian Brocchi: la gara contro la Juventus rappresenta senz’altro la più grande possibilità di riscatto della stagione per i rossoneri, dopo un campionato trascorso sempre tra pochi alti e molti bassi. In tal senso, anche il Presidente Silvio Berlusconi ha voluto incoraggiare i suoi giocatori ieri, spiegando in seguito come possa risultare importante vincere la Coppa Italia quest’anno.

“La vittoria della Coppa Italia darebbe un significato nuovo alla stagione. Bisogna dare tutto quello che si ha dentro e anche di più”, ha spiegato Berlusconi al sito ufficiale del Milan. “Sarebbe un risultato troppo importante intanto per voi e anche per il Milan per conquistare l’accesso diretto all’Europa, oltre a permetterci di conquistare il ventinovesimo trofeo in 30 anni“, ha ribadito il patron rossonero. A Berlusconi la carica agonistica di certo non manca, e i tifosi sperano che sia riuscito a trasmetterne un po’ anche ai calciatori.

Per quanto riguarda invece la formazione che sabato affronterà la Juventus, con ogni probabilità Brocchi tornerà al 4-3-3: gli esclusi, quasi certamente, saranno Menez, Boateng e Balotelli, con il tridente d’attacco che vedrà agire Bonaventura a sinistra, Honda a destra e Carlos Bacca come punta centrale. Il tecnico rossonero è già ad un bivio: secondo fonti varie, il Milan sarebbe infatti interessato ad acquisire le prestazioni di Rudi Garcia per il prossimo anno. Di conseguenza, anche in caso di vittoria della Coppa Italia, Brocchi potrebbe ritornare ad allenare la Primavera dopo pochissime settimane trascorse sulla panchina della prima squadra. Ovviamente, la decisione spetterà a Berlusconi: il ventinovesimo trofeo del Milan non è ancora impossibile, ma almeno in questo momento sembra decisamente lontano.

SHARE