SHARE
Fonte: Twitter @MotoGP
Fonte: Twitter @MotoGP
Fonte: Twitter @MotoGP

 

Vigilia del week end di MotoGP, che da domani vedrà i piloti scendere in pista per l’attesissimo gran premio d’Italia, dallo storico circuito del Mugello. Durante la classica conferenza stampa del giovedì il tema caldo è stato il mercato piloti: il prossimo anno infatti, vedrà parecchie carte mischiate nel mazzo dei piloti MotoGP.

LE PAROLE DI LORENZO – Il Mugello è il mio tracciato preferito, soprattutto per il layout con curve, chicane e frenate che si adattano al mio stile. Qui ho ottenuto sempre buoni risultati. Ci sono stati molti movimenti in questi giorni. Sono contento di avere un compagno di squadra come Dovizioso, ma non mi dispiaceva nemmeno Iannone, che è molto veloce. Questa è stata la decisione del team, per me non cambia“.

LE PAROLE DI MARQUEZ – “Quello di Le Mans è stato un altro weekend difficile, in cui abbiamo sofferto molto. Domenica avevamo trovato qualche soluzione, ma poi la gara è andata così. Il mio obiettivo qui è sicuramente realizzare una bella gara. Mercato piloti? Dani ha firmato, io no! Ma spero di farlo presto. Mi fa piacere comunque che rimanga, ci sarà lo stesso team e continueremo a lavorare allo stesso modo. I bodyguard? Ho parlato con Dorna e ho detto che non ne ho bisogno. Voglio sentirmi normale, c’è un bell’ambiente“.

LE PAROLE DI ROSSI –  “Sarà un weekend speciale per me. Il tracciato è uno dei migliori del Mondiale e c’è una bella atmosfera. Sicuramente dovremo cercare di essere competitivi fin da subito, per poter ottenere un buon piazzamento in qualifica e riuscire a lottare per la vittoria in gara, cosa che a Le Mans non sono stato in grado di fare. Speriamo anche che il tempo migliori, visto che oggi piove. Maverick è giovane e forte, quindi avrò un altro compagno di squadra molto competitivo“.

LE PAROLE DI IANNONE – “Ci sarà un grande cambiamento per me perché per le prossime due stagioni sarò in Suzuki, e ne sono contento perché mi hanno illustrato un bel progetto. Ducati mi ha appoggiato fin dall’inizio, quindi voglio ringraziarli. Ho vissuto tanti bei momenti con loro, tra i quali il primo podio in MotoGP, ma il futuro sarà diverso. Ora è importante concludere la stagione con buoni risultati: abbiamo un ottimo potenziale quest’anno e darò il massimo in ogni gara“.

 

SHARE