SHARE

lega-serie-b-logo-e1440513873960-1440x564_c-750x294

La Procura Generale dello Sport del Coni, guidata dal generale Enrico Cataldi, ha impugnato dinanzi al Collegio di Garanzia dello Sport la sentenza della Corte Federale d’Appello della Figc che aveva ridotto i punti di penalizzazione inflitti al Lanciano in primo grado. Il procuratore del Coni ha chiesto che alla Virtus Lanciano venga confermata la penalizzazione di 4 punti, rimanendo escluso il punto di penalizzazione inerente al deferimento relativo alla contestata rinuncia ai compensi del calciatore Manuel Turchi, ritenuta legittima. In attesa della sentenza è arrivata la decisione del presidente della Lega Serie B Andrea Abodi relativa alle date dei playout, che verranno posticipate per permettere di risolvere la questione entro i tempi tecnici. Il comunicato, firmato proprio da Abodi, è stato pubblicato pochi minuti fa sul sito ufficiale della Lega Serie B: “Il Presidente della Lega Nazionale Professionisti B, in considerazione dei procedimenti in essere dinanzi agli organi di giustizia sportiva; in virtù di quanto disposto dall’art. 28.2 dello Statuto LNPB; a parziale modifica di quanto previsto dal C.U. LNPB n. 81 del 26 febbraio 2016; dispone che il programma delle gare di playout del Campionato Serie B ConTe.it 2015/2016 sia ridefinito come segue: PLAYOUT PER LA PERMANENZA NEL CAMPIONATO SERIE B Sabato 4 giugno 2016 – ore 20.30 (andata), Mercoledì 8 giugno 2016 – ore 20.30 (ritorno), il ritorno verrà giocato in casa dalla squadra con più punti in classifica”.

In attesa di conoscere i risvolti della vicenda, che potrebbero rivelarsi decisamente importanti per avere un quadro completo degli scontri per la permanenza in Serie B, rimane il rammarico per l’ennesimo caso giudiziario nel calcio italiano, che troppo spesso negli ultimi ha avuto risposte dai tribunali invece che dal campo a causa dei comportamenti di tesserati e presidenti. Le date precedenti per la disputa dei playout erano state fissate per il 26 maggio e 2 giugno, mentre le nuove decisioni hanno posticipato la gara di ritorno all’8 giugno, due giorni prima dell’inizio dei campionati Europei.

SHARE