SHARE

1690824-sorrentino

Nella giornata di oggi Stefano Sorrentino aveva annunciato una conferenza stampa d’addio in cui avrebbe comunicato la sua decisione di lasciare il Palermo. Il portiere 37enne quest’anno ha vissuto una stagione piuttosto particolare e tribolata, fatta di accese discussioni e contrasti sia col presidente Zamparini che con i vari allenatori succedutesi sulla panchina rosanero. Non solo per queste motivazioni però l’estremo difensore ha deciso di lasciare la sicilia, come dichiarato in conferenza e come riportato da Goal.com: “Oggi per me non è una giornata semplice. Ci ritroviamo qui per comunicare la mia decisione. Volevo ringraziare la società che mi ha permesso di fare la conferenza stampa qui allo stadio, lo stesso posto in cui sono stato presentato tre anni fa. Ad alcuni capitani non è stato permesso di rilasciare le ultime parole qui allo stadio. Come ben già sapete io ho deciso di non rinnovare il contratto con il Palermo”.

Sorrentino poi ha voluto dare le motivazioni di questa scelta: “I motivi sono tanti, quello più grande è che dopo una annata del genere, dopo che si sta tanto tempo lontano dalla propria famiglia ho deciso di riavvicinarmi a casa. La mia carriera sta per finire, non so quanti anni potrò ancora giocare, le mie figlie crescono e hanno bisogno del papà più vicino possibile”. Poi però un’altra importantissima dichiarazione per quanto riguarda la trattativa avviata, e a quanto pare praticamente conclusa, con la sua ex squadra, ovvero il Chievo: “L’accordo col Chievo c’è, però non ho ancora firmato. Ai tempi c’era stata una rottura ma non ebbi discussioni con Campedelli. Anni fa ci siamo chiariti e in ogni sessione di mercato ha provato a riportarmi al Chievo. Non mi era piaciuto lasciare in quel modo, è come se gli stessi chiedendo scusa. Mi giocherò il posto con Bizzarri? Chi mi conosce sa che non vado via per fare il secondo. Mi ha chiamato persino un’importante squadra italiana per farlo e ho detto no…”

Infine, nonostante i numerosi diverbi, il calciatore ha voluto salutare anche la società palermitana: “Ringrazio il presidente per l’offerta che mi ha fatto. Qualcuno ha scritto che l’offerta del Chievo è più vantaggiosa, ma non è vero, il Palermo mi ha offerto di più, solo che io ho dato priorità ad altro. Se avessi considerato solo i soldi a quest’ora sarei stato negli Stati Uniti. Ringrazio pubblicamente Zamparini per l’offerta, per avermi portato a Palermo, per avermi dato la fascia da capitano. Lo ringrazierò personalmente se capiterà”.

SHARE