SHARE
El Mudo Franco Vazquez, Palermo Serie A
El Mudo Franco Vazquez, Palermo Serie A
El Mudo Franco Vazquez, Palermo Serie A
El Mudo Franco Vazquez, Palermo Serie A

Vazquez annuncia il suo addio al Palermo: “Ciclo finito, ho bisogno di nuovi stimoli”, sulla delusione Euro 2016: “Ci speravo”.

Franco Vazquez ringrazia e saluta Palermo. Il fantasista rosanero ha praticamente chiuso la sua esperienza in terra di Sicilia, come spiegato dallo stesso attaccante: “Si è chiuso un ciclo, non posso dare al Palermo più di quel che ho dato”. Eppure sembrava solo ieri quando il numero 20 esclamava: “Cercherò di salvare il Palermo, ci spero tanto e non voglio andare via da Palermo. Pensiamoci a salvare e poi potrò restare qui”, come a dire: nel calcio tutto è il contrario di tutto, e quello che vale oggi non è detto che possa valere anche domani.

VAZQUEZ ADDIO PALERMO Queste le parole del giocatore del Palermo Franco Vazquez ai microfoni di Dxt Carlos Paz: “Sono stati tre anni molto belli, ora ho bisogno di cambiare aria ed avere nuovi stimoli, nuovi obiettivi, lottare per cose più importanti – spiega El Mudo – La cosa più bella è stato salutare nel migliore dei modi, realizzando quel che avevamo promesso con tutto il gruppo, e questo mi rende felice”.

Il nazionale azzurro aggiunge poi sulle sue possibili mete future: “Futuro? Preferire continuare nel campionato italiano, anche perché conosco bene il torneo, ma valuterò tutte le offerte e poi deciderò quale sarà per me la migliore. Europei? Mi sarebbe piaciuto e ci speravo, ma accetto le decisioni del ct”. Esternazioni queste che non possono di certo passare inosservate alle orecchi di Maurizio Zamparini, il numero uno dei rosanero aveva spiegato infatti poco tempo fa come Vazquez sarebbe stato ceduto presumibilmente all’estero: Non tratterremo Vazquez, ha mercato fuori ed è proprio con alcuni club internazionali che lo stiamo trattando, lo venderò all’estero. In Italia non credo che qualcuno se lo possa permettere. D’altronde parliamo del trequartista più forte dell’intera Serie A”.

Stefano Mastini

SHARE