SHARE

aramu mdc

Si spenge la luce allo stadio Armando Picchi: nonostante un primo tempo quasi perfetto la squadra di casa, allenata da Gelain, è capitolata sotto gli affondi avversari. Non serve aspettare la sentenza relativa al caso Lanciano che ha causato lo slittamento delle date per i playout: il Livorno ed il Modena, in virtù del pari in Livorno-Lanciano, della sconfitta degli emiliani e della contemporanea vittoria della Salernitana sul Como, sono ufficialmente in Lega Pro.

Partita spumeggiante, coronata dai grandissimi gol del classe 1995 esterno del Livorno Mattia Aramu, in prestito dal Torino: nella prossima stagione con ogni probabilità passerà dall’amaranto al granata. Gran sinistro al volo dal limite dell’area di rigore dopo la sponda di petto eseguita dal centrale difensivo Ceccherini, autore di una sponda da attaccante vero. Il fantasista piemontese ha poi concesso il bis in chiusura di primo tempo con un gran sinistro a giro su calcio di punizione: uno dei talenti più interessanti di questa Serie B, non per caso richiesto da Zdenek Zeman ai tempi del Cagliari.

Momenti di passione nel secondo tempo, nel corso del quale il Livorno è crollato sotto i colpi avversari: a più di 20 minuti dalla fine del match espulsione e calcio di rigore causato dal portiere Ricci per un finale di passione coronato dalla papera di Pinsoglio, che a cinque minuti dalla fine ha spento la fiamma delle speranze amaranto. Si spengono le luci al Picchi, il Livorno è in Lega Pro.

Livorno-Lanciano, il tabellino del match

Livorno (3-4-3) Ricci; Lambrughi, Ceccherini, Gasbarro; Antonini (77′ Cazzola), Schiavone, Luci, Lambrughi; Aramu (52′ Fedato), Vantaggiato, Vajushi (69′ Pinsoglio).

Allenatore Ezio Gelain.

A disposizione Schetino, Valoti, Emerson, Comi, Cazzola, Vergara, Palazzi.

Lanciano (4-3-3) Cragno; Salviato, Rigione, Amenta, Di Matteo; Vastola (59′ Turchi), Bacinovic (63′ Giandonato), Rocca; Marilungo, Di Francesco, Ferrari.

Allenatore Primo Maragliulo.

A disposizione Vitale, Bonazzola, Aridità, Di Filippo, Padovan, Di Nicola, Casadei.

Arbitro Luigi Nasca, assistenti Matteo Bottegoni ed Emanuele Prenna.

Marcatori 25′ Aramu, 45’+2 Aramu, 69′ rig. Ferrari, 84′ Turchi.

Note ammoniti Bacinovic, Amenta, Ceccherini, Giandonato (2), espulsi Ricci, Giandonato, Di Francesco.

SHARE