SHARE

paredes mdcBrutto approccio al nuovo stint romano per Leandro Paredes: prima partita, primo errore. E il fantasma di Romagnoli si rifà vivo.

Non inizia benissimo la nuova avventura di Leandro Paredes con la maglia della Roma: il giovane centrocampista è stato infatti protagonista di un erroraccio durante l’amichevole tra i giallorossi e l’Al Ahly nell’ambito del tour riguardante gli Emirati Arabi Uniti che la Roma sta affrontando in questi giorni. Paredes ha perso palla durante un disimpegno nella propria metà campo in maniera piuttosto banale, permettendo agli avversari di trovare il momentaneo vantaggio con il gol dell’1-0.

Come visto dalle immagini, Paredes cerca probabilmente un dribbling ma non si accorge di essere pressato in maniera comunque insistente, perdendo il pallone e lanciando gli attaccanti avversari. Un errore, tutto sommato, “da amichevole” per il centrocampista ex Empoli, che però va analizzato e merita attenzione. Sembra contare parecchio l’aspetto motivazionale: nella sua positivissima stagione di prestito in Toscana Paredes non è mai incorso in errori del genere, ergo sembrerebbe poter soffrire la “pesantezza” della maglia giallorossa: di fatto, la partita di oggi poteva dire molto sulla sua permanenza a Roma per la prossima stagione e un errore del genere, dettato certamente anche dalla tensione e da un aspetto psicologico forse troppo fragile, potrebbe costargli tale possibilità. Ovviamente, la speranza è che Spalletti non giudichi un forte giocatore come Paredes da un singolo errore fatto in una partita non ufficiale.

L’impressione, però, è che il giocatore sia stato poco libero mentalmente: Paredes perde una brutta palla nella fase a lui più congeniale, ovvero quella di impostazione. Un campanello d’allarme di cui certamente bisognerà tenere conto, a prescindere dalla riconferma. In tal senso, in molti si augurano che Paredes non faccia la fine di Romagnoli: l’attuale difensore del Milan l’anno scorso ritornò in giallorosso dopo il prestito alla Sampdoria e si rese protagonista di alcune prestazioni sconcertanti nelle amichevoli estive, cosa che spinse la società a cedere il giocatore durante la finestra di mercato. Vedremo se, anche stavolta, gli errori in amichevole saranno fatali anche per il talentuoso regista argentino.

SHARE