SHARE
Brendan Rodgers - FOTO: account ufficiale Twitter Celtic FC
Brendan Rodgers - FOTO: account ufficiale Twitter Celtic FC
Brendan Rodgers – FOTO: account ufficiale Twitter Celtic FC

Il Celtic annuncia il suo nuovo allenatore: è Brendan Rodgers, che dopo l’esperienza al Liverpool cercherà riscatto in Scozia.

Dopo l’esonero e la fine del suo periodo come allenatore del Liverpool, Brendan Rodgers riparte da un grande club del campionato scozzese: sarà proprio lui il nuovo tecnico del Celtic, come annunciato da un tweet inviato proprio dalla società scozzese sul noto social network.

“Il Celtic FC è onorato di annunciare che Brendan Rodgers sarà il nuovo tecnico della prima squadra”, ha spiegato il club. Immediata possibilità di riscatto dunque per l’allenatore, dopo l’esonero arrivato al suo terzo anno di Liverpool: il tecnico ha allenato i Red per ben tre stagioni, dal 2012 al 2015. Nella prima il Liverpool chiuse al settimo posto, mentre nella seconda sfiorò il titolo perso al rush finale contro il Manchester City di Pellegrini. Una bruttissima botta per Rodgers e per tutto l’ambiente, evidentemente ancora mal assorbita all’inizio di questo campionato: il 5 ottobre, dopo un inizio di stagione davvero deludente e un’annata precedente sotto le aspettative, l’allenatore viene sollevato dall’incarico. Ora, per lui, si apre una porta nuova.

Sarà in assoluto la prima esperienza da allenatore per il coach in Scozia: il tecnico aveva precedentemente allenatore, oltre al Liverpool, anche Watford e Reading in Inghilterra e Swansea in Galles, con quest’ultimo club che però fa comunque capo alla federazione calcistica inglese. Ora il Celtic lo accoglie a braccia aperte e per Rodgers sarà comunque un dovere far bene: nella stagione appena conclusasi gli scozzesi hanno vinto il loro campionato per la quarantasettesima volta e dovranno giocare i preliminari di Champions League. Inoltre, dalla prossima stagione, tornerà finalmente a svolgersi l’Old Firm, il classico derby tra Celtic e Rangers: le responsabilità di Rodgers saranno dunque molto importanti e un’annata positiva potrebbe aiutarlo a ritrovare una panchina di Premier League nel suo futuro.

SHARE