SHARE
Robert Lewandowski nella Top8 di Fox Sports

lewandowski

In Germania è arrivato il momento dei saluti, con la finale di DFB Pokal dell’Olympiastadion di Berlino pronta a chiudere l’annata calcistica teutonica. In campionato la contesa è durata anche più del previsto con la vittoria finale del solito Bayern Monaco ai danni dell’ottimo Borussia Dortmund di Tuchel, in grado di tenere botta per gran parte del torneo esprimendo un calcio godibile e al contempo diametralmente opposto rispetto a quello dell’illustre predecessore, Jurgen Klopp. A partire dalle 20 si affronteranno nell’ultimo atto di Coppa di Germania neanche a dirlo proprio Bayern Monaco e Borussia Dortmund, grandi rivali delle ultime annate tedesche ed ancora lì a darsi battaglia anche in DFB Pokal. Sulla strada verso la finale di Berlino i gialloneri hanno liquidato in semifinale senza patemi l’Hertha Berlino, mentre per il Bayern la vittima sacrificale fu il Werder Brema. A circa un’ora dal calcio d’inizio ecco le formazioni ufficiali della sfida.

Ecco le formazioni ufficiali di Bayern Monaco-Borussia Dortmund:

Bayern Monaco (4-1-4-1): Neuer; Lahm, Boateng, Kimmich, Alaba; Vidal; Ribéry, Thiago Alcantara, Muller, Costa; Lewandowski. All.: Guardiola.

Borussia Dortmund (4-1-4-1): Burki; Piszczek, Hummels, Sokratis, Schmelzer; Weigl, Mkhitaryan, Castro, Bender, Reus; Aubemayang. All.: Tuchel

Bayern Monaco-Borussia Dortmund, ecco le parole dei tecnici prima della gara:

Qui Guardiola: “E’ la finale, di certo è speciale. Eravamo qui due anni fa – ricorda il tecnico del Bayern nella conferenza della vigilia – Ovviamente vogliamo vincere. La mia squadra è sempre affamata, anche se sarà dura. Ora per noi è questo il titolo più importante da conquistare. Si affrontano le due migliori squadre della competizione. Gotze si è rotto una costola contro l’Hannover. Dobbiamo parlare con lo staff medico e capire perchè ci è stato comunicato così tardi. Ruolo al City? Allenatore, soltanto allenatore”

Qui Tuchel: “Le sue squadre hanno sempre un qualcosa di speciale. Confrontarsi con i più grandi rappresenta sempre un qualcosa di particolare e Guardiola è il più grande. Il suo addio rappresenterà una grande perdita per il calcio tedesco. Certo, potrei dire che sarà bello non dover più affrontare la sua squadra ma è più onesto dire che ci mancherà”.