SHARE

rangers hibernian

Addio al sogno europeo dei Glasgow Rangers: la metà protestante di Glasgow, che ha festeggiato il ritorno in prima divisione solamente qualche settimana fa, non  potrà partecipare alla prossima edizione dell’Europa League, un sogno rincorso per tutta la stagione. Fra i blu di Glasgow e l’Europa si è infatti frapposto l’Hibernian, squadra di Edimburgo che si è clamorosamente aggiudicata la finale di Coppa di Scozia ed ha staccato il pass per la seconda competizione europea. Un risultato storico per i verdi per due ragioni: la prima è, per l’appunto, l’opportunità di partecipare alla prossima edizione dell’Europa League, la seconda è perché la  squadra ha alzato il primo trofeo della sua storia.

Nella cornice di Hampden Park le due squadre che quest’anno hanno gareggiato entrambe in seconda divisione si sono date battaglia senza esclusione di colpi: Rangers-Hibernian è stata una partita decisamente spettacolare, segnata da una rimonta mozzafiato negli ultimi dieci minuti di gioco. I biancoverdi di Edimburgo sono andati in vantaggio ad inizio match grazie alla rete di Stokes, venendo poi raggiunti e sorpassati dalla  maggior cifra tecnica degli avversari, in gol con Miller ed Halliday. La squadra di Edimburgo, mai doma, ha ribaltato di nuovo il risultato: a dieci dalla fine  seconda rete di Stokes, mentre nei minuti di recupero è stato Gray con un gran colpo di testa a mettere il sigillo sulla storica vittoria dei suoi per la vittoria della Coppa di Scozia.

Finisce dunque contro il muro biancoverde il sogno dei Rangers di Glasgow, che credevano fortemente nel sogno europeo dopo aver sconfitto gli acerrimi nemici del Celtic in una semifinale al cardiopalma: il rammarico rimane, ma il futuro è roseo se si pensa che i Rangers potranno dare l’assalto al campionato nella prossima stagione dopo la promozione. Obiettivo fallito invece dall’Hibernian, eliminato nel secondo turno dei playoff promozione dal Falkirk.

SHARE