SHARE

balotelli

Il Crotone, fresco di promozione in serie A, è già al centro di numerose voci di mercato. La prima riguarda l’allenatore del grande miracolo sportivo, Ivan Juric, tentato dalla sirene del Genoa e corteggiato dalla società pitagorica che vorrebbe scongiurare la dolorosa separazione. Poi i calciatori, con una rosa da migliorare in vista del prossimo campionato. Il Presidente Raffaele Vrenna non si è tirato indietro, ha annunciato di voler mettere a disposizione del tecnico un parco giocatori in grado di ben figurare in massima serie. Tra i tanti nomi, è spuntato finanche Mario Balotelli, reduce da una pessima stagione in rossonero e da anni in fase calante. Ma il recente curriculum di “Super Mario” non ha frenato l’entusiasmo del patron calabrese che, tra il serio e il faceto, ha annunciato di voler provare a rigenerare il talento dell’attaccante italiano:

“Se abbiamo intenzione di comprare un top player per la Serie A? Noi abbiamo una bella nomina per quanto riguarda il recupero dei giocatori in difficoltà -ha ammesso Vrenna all’agenzia adnkronos. Da noi ad esempio Mario Balotelli potrebbe tornare ad essere grande”. Un esempio, una semplice battuta, oppure qualcosa in più dietro l’uscita di Vrenna? La soluzione, ad oggi, appare impraticabile, per una serie di motivi, prima economici e poi tecnici. L’ingaggio di Balotelli è di quelli pesanti e difficilmente il calciatore potrebbe accettare una sfida così difficile e impegnativa. Il rovescio della medaglia, però, lascia aperta una piccola speranza per il Crotone e più in generale per i club di piccolo cabotaggio che potrebbero maturare il medesimo pensiero; Balotelli deve giocare con una certa continuità, ha bisogno di sentirsi al centro del progetto e una garanzia tanto importante gli può essere offerta solo da squadre di livello medio basso, a meno che non abbia voglia di trasferirsi in Oriente. Motivo per cui il Crotone è legittimato a sperare nel colpo ad effetto.

SHARE