SHARE
Massimo rastelli, Cagliari - Fonte account Twitter ufficiale Cagliari
Massimo rastelli, Cagliari - Fonte account Twitter ufficiale Cagliari
Massimo rastelli, Cagliari - Fonte account Twitter ufficiale Cagliari
Massimo rastelli, Cagliari – Fonte account Twitter ufficiale Cagliari

La promozione del Cagliari ha generato per i sardi un altro traguardo assolutamente particolare: la squadra isolana fa infatti parte di un ristretto gruppo di compagini che hanno fatto la storia di Serie A e B.

Dopo appena un anno di purgatorio, il Cagliari è tornato in Serie A vincendo il campionato di Serie B, superando il Crotone nella fase finale del torneo. Un evento ovviamente lieto, che però rappresenta anche un un pezzo di storia: questo perché il Cagliari è una delle dieci società calcistiche italiane che nella loro vita hanno conquistato la prima posizione sia nel campionato cadetto che nel torneo massimo.

In particolare i sardi hanno vinto quest’anno la Serie B e nella stagione 1969-1970 la Serie A. L’attuale squadra di Massimo Rastelli è però in ottima compagnia, dato che molte altre compagini sono riuscite nell’impresa: a livello temporale la prima è stata la Juventus, che ha trionfato nel campionato di Serie A 1930-31 per poi vincere quello cadetto nel 2006-2007. Ma tantissime altre big hanno trovato piano piano posto in questa particolare classifica: Milan, Napoli, Lazio, Fiorentina e Roma sono state in grado di mettere in piedi questa notevole doppietta, seppur in periodi assolutamente diversi della loro storia. Discorso differente per l’Inter, che ha vinto il campionato di Serie A ma non ha mai partecipato alla Serie B, dunque non può essere conteggiata in questa graduatoria.

Nel dettaglio, ecco tutte le squadre che hanno vinto i due maggiori campionati professionistici presenti in Italia: Bologna, Cagliari, Fiorentina, Juventus, Lazio, Milan, Napoli, Roma, Sampdoria, Torino e Verona. Il Cagliari dunque si affianca a moltissimi team blasonati: se tutto ciò sarà un buon augurio per la prossima stagione lo scopriremo solo nel prossimo futuro. Intanto, i sardi si godono un nuovo passo importante nella loro esistenza, un passo arrivato dopo un campionato di Serie B altalenante a tratti ma comunque vittorioso e con un epilogo decisamente felice.

SHARE