SHARE
Meret Udinese
Alex Meret, fonte foto: Account Twitter Ufficiale Udinese Calcio 1896
Meret Udinese
Alex Meret, fonte foto: Account Twitter Ufficiale Udinese Calcio 1896

Non prenderà certo parte al prossimo Europeo, ma intanto è lì, nel gruppo azzurro. Stiamo parlando del giovane portiere dell’Udinese Alex Meret: il 19enne friulano è stato “promosso” da Antonio Conte, che ha voluto aggregare il ragazzo al gruppo azzurro come quarto portiere per il ritiro pre-Europeo. Al posto dell’indisponibile Perin il tecnico della selezione azzurra ha deciso di convocare il laziale Marchetti che, insieme a Gianluigi Buffon e Salvatore Sirigu, completa il trio di portieri italiani pronti a partire per la Francia. Il quarto? Questo ruolo sembrava potesse essere ricoperto dall’estremo difensore dell’Atalanta Sportiello o da un altro ragazzo prodigio, quel Donnarumma che ha giocato da protagonista per un’intera stagione al Milan, ma Antonio Conte ha deciso di stupire tutti aggregando il giovane friulano al gruppo azzurro.

Ancora 19enne, Alex Meret non ha mai esordito in Serie A. Il ragazzo ha ancora l’età da Primavera, ma è nel giro della prima squadra ad Udine già da un po’: quest’anno l’ha vissuto da secondo dello stacanovista Karnezis, che ha totalizzato 3150 minuti su 3150 in campionato. Per l’estremo difensore classe 1997 non si tratta di una vera e propria convocazione, Meret sfrutterà l’occasione per imparare tanto e allenarsi in vista della fase finale degli Europei Under-19 in Germania, nel luglio prossimo, agli ordini di Paolo Vanoli. Il ragazzo è entrato nel giro della Nazionale all’età di 15 anni, per lui 43 convocazioni e 32 presenze da protagonista. Niente esordio in A, dicevamo, ma le belle emozioni vissute in Coppa Italia nei due match giocati contro Atalanta e Lazio. Non è la prima volta che la scelta del quarto portiere da aggregare al gruppo azzurro riserva delle sorprese: già nel 2012 Cesare Prandelli decise di portare in ritiro Luca Lezzerini, ora secondo di Tatarusanu alla Fiorentina, ma allora 17enne protagonista della Primavera viola. Per Meret, cresciuto insieme a Scuffett tra Allievi e Primavera, un sogno che si avvera: la soddisfazione e l’emozione di allenarsi con i grandi e carpire segreti da Buffon, Sirigu e Marchetti, poi l’Europeo da giocare con la sua Under-19 in Germania. Meret ora vola, per davvero.