SHARE
Massimo Maccarone, Empoli - 13 gol in Serie A 2015/16
Massimo Maccarone, Empoli - 13 gol in Serie A 2015/16
Massimo Maccarone, Empoli - 13 gol in Serie A 2015/16
Massimo Maccarone, Empoli – 13 gol in Serie A 2015/16

La classifica dei bomber dai gol low cost: Maccarone il migliore di tutti, in coda i big Luiz Adriano, Dzeko e Jovetic.

I gol, questi temutissimi, perchè inequivocabili, in quanto esemplificativi di quanto visto durante tutto l’arco della stagione. Tracciare i bilanci di fine anno è tra le pratiche più temute soprattutto da quei giocatori arrivati in pompa magna, e ritrovatisi ostaggio di un campionato da incubo, invisi ai tifosi e ai dirigenti che avevano puntato su di loro; il caso si complica ulteriormente quando, al netto di un ingaggio importante, il rendimento negativo pesa ancora di più sulle casse del club. Per questo motivo, i colleghi di Calcioefinanza.it, si sono divertiti a scoprire quanto sono costati i gol in serie A, confrontando il costo tra stipendio lordo e ammortamento del cartellino dei calciatori andati in doppia cifra nella classifica marcatori, dividendo il tutto per il numero di reti realizzate.

Il bomber low cost, l’usato sicuro sul quale contare sempre in ottica salvezza, è Massimo Maccarone (13 gol, costate solo 50 mila euro al florido Empoli del presidente Corsi), tallonato da altri due cannonieri di provincia ma non per questo meno efficaci, come Thereau e Gilardino. I bassi stipendi favoriscono le cifre di gente come Pavoletti, Insigne e Eder, che non superano gli 0,28 milioni per gol; ai big, Icardi e Higuain, sono servite due grandi annate per non andare oltre gli 0,53, cifra da ritenere di medio livello se si considerano l’elevato ingaggio lordo (addirittura 11 milioni per il Pipita) e l’ammortamento. Più, o giù a seconda della prospettiva, Dybala e Bacca, sfavoriti in questo senso da stipendi e costo di ammortamento del cartellino piuttosto elevato, avendo entrambi disputato il loro primo anno con le maglie di Juventus e Milan. Sul podio, due romanisti (Salah e Pjanic) e il bianconero Mandzukic, i cui 10 totali hanno avuto singolarmente un costo di 1,13 milioni.

I dati dunque non sorridono al croato, certamente tra i più incisivi nella stagione della Juventus di Allegri, ma inchiodano piuttosto Alvaro Morata, tra coloro i quali hanno avuto un costo totale oltre 1 milione di euro annui, senza andare a segno in modo continuo. Il primato in negativo in questo senso appartiene di diritto a uno dei flop della stagione del Milan, Luiz Adriano, le cui 4 reti sono costate ben 2,2 milioni; appena meglio di lui, con 1,50, Jovetic e Zaza, guarda caso un altro bianconero. Scampato al podio Dzeko (1,40), zavorra di nome e di fatto dell’attacco giallorosso, centravanti comunque parecchio caro al netto degli 8 gol realizzati.

SHARE