SHARE
Juan Guillermo Cuadrado, Juventus Serie A
Juan Guillermo Cuadrado, Juventus Serie A
Juan Guillermo Cuadrado, Juventus Serie A
Juan Guillermo Cuadrado, Juventus Serie A

Calciomercato, arrembaggio Juventus al Chelsea per Cuadrado: pronti 20 mln di € e il cartellino di Kwado Asamoah.

Allegri lo vuole a Torino, il tifo pure e lui brama di rimanere in Serie A. Juan Guillermo Cuadrado, esterno colombiano che quest’anno ha vestito con discreto successo la maglia bianconera (40 presenze ufficiali, 5 gol e 8 assist), è stato da subito inserito nella lista dei partenti per la prossima stagione – calciomercato state of mind – prendendo in esame anche l’arrivo sulla panchina dei Blues di Conte, da sempre suo estimatore. La Juventus sarebbe però pronta a rivedere la propria posizione, i comparti dirigenziali torinesi avrebbero infatti deciso di tentare il tutto per tutto per strappare il cartellino dell’esterno originario di Necoclì dalle grinfie del Chelsea, con Marotta che avrebbe già individuato la cifra giusta da cui partire: 20 mln di € e il cartellino di Kwado Asamoah.

ASAMOAH CHIAVE PER CUADRADO Un fedelissimo in cambio di un pallino. Questa la strategia della Vecchia Signora, evidentemente sensibile alle richieste avanzate proprio dagli ambienti londinesi nei confronti del centrocampista ghanese. Antonio Conte avrebbe infatti richiesto l’acquisto dell’ex Udinese alla nuova proprietà, considerato come un inserimento di quantità e qualità che potrebbe ambientarsi perfettamente in Premier League. L’asse Londra-Torino è caldissimo, e tale rimarrà (presumibilmente) per tutto il mese di giugno, periodo nel quale il prossimo tecnico dei Blues sarà impegnato in Francia ad Euro 2016, mentre la “vespa” colombiana volerà in Sud America per partecipare alla prossima edizione della Copa America.

Cuadrado ha stupito in Serie A con le maglie di Lecce e Fiorentina, confermandosi poi giocatore di pregevole caratura tecnica nell’ultima stagione a Torino quando era chiamato dai molti critici a ritrovare se stesso dopo i sei mesi anonimi alla corte di Mourinho proprio a Stamford Bridge.

Stefano Mastini

SHARE