SHARE
Domenico Di Carlo, Cesena-Spezia playoff di Serie B
Domenico Di Carlo, Cesena-Spezia playoff di Serie B
Domenico Di Carlo, Cesena-Spezia playoff di Serie B
Domenico Di Carlo, Cesena-Spezia playoff di Serie B

Postigo regala la semifinale dei playoff di Serie B agli uomini di Di Carlo: “Adesso c’è il Trapani, sappiamo come metterli in difficoltà”.

Lo Spezia vola in semifinale dei playoff di Serie B. Decisivo il cambio di Domenico Di Carlo nella seconda frazione di gioco quando il tecnico mette in campo Sergio Postigo, match winner con un gol a poco più di dieci minuti dal termine. “Sapevamo che il tempo aiutava noi e non loro. Loro avevano due risultati e noi siamo stati bravi ad approfittare delle loro mancanze” spiega l’allenatore degli aquilotti.

DI CARLO E LO SPEZIA Queste le parole di Domenico Di Carlo ai microfoni di Sky: “Le partite importanti non le abbiamo mai sbagliate fino ad oggi. Questa squadra qua ha un’anima importante e segue molto bene i miei dettami tecnici. Mi seguono e sono contento. Complimenti a loro perchè se sono qui c’è un motivo. Per noi è stata una serata importante. Adesso c’è il Trapani di Cosmi, sappiamo come affrontarlo”.

Poi sulla stagione, Di Carlo aggiunge: “Questo gruppo lo conosco da quattro mesi. Abbiamo fatto un percorso importante, era importante vincere ma soprattutto rimanere sereni. Dispiace per Valentini che si è infortunato. E’ una cosa negativa, dietro siamo un po’ contati ma dobbiamo comunque andare avanti e da domani si riparte. Noi dobbiamo mantenere sempre la lucidità, non è la prima volta che facciamo questo tipo di prestazione, dopo un paio di partite difficili oggi siamo scesi bene in campo. Quando però giochiamo bene è difficile batterci, poi gli episodi contano, nei playoff più che mai – chiosa poi sul rigore non concesso a Catellani – E’ normale. Penso che ci fosse l’addizionale lì, per carità non voglio essere polemico, doveva essere rigore. Questa volta è andata così, speriamo in meglio per il futuro. Sappiamo come per mettere in difficoltà il Trapani. Abbiamo grandi motivazioni, loro stanno bene e hanno riposato, noi dobbiamo continuare così perchè abbiamo la mentalità giusta”.

Stefano Mastini

SHARE