SHARE
Adnan Januzaj con la maglia del Manchester United - FOTO: account ufficiale Facebook Adnan Januzaj
Adnan Januzaj con la maglia del Manchester United - FOTO: account ufficiale Facebook Adnan Januzaj
Adnan Januzaj con la maglia del Manchester United – FOTO: account ufficiale Facebook Adnan Januzaj

Adnan Januzaj cambia nazionalità e torna, nel vero senso della parola, alle origini: sarà lui la stella della neonata Nazionale del Kosovo.

Da pochissimo tempo il Kosovo è stato riconosciuto dalla UEFA come una federazione calcistica ufficiale: una grandissima novità nel panorama del pallone, anche per via del fatto che molti calciatori “indecisi” sulla loro nazionalità potrebbero ora trovare la svolta. Già nel 2014 il Kosovo aveva iniziato a giocare in maniera ufficiosa, potendo comunque contare su una rosa di tutto rispetto, come possibile notare dai primi convocati della sua storia. Ora, secondo quanto riportato dal segretario  generale della federazione kosovara Eroll Salihu, il Kosovo potrà contare anche su un giovane talento molto desiderato.

Adnan Januzaj, giocatore del Manchester United ed ex Borussia Dortmund, avrebbe infatti deciso di giocare per il Kosovo. Inizialmente, il calciatore aveva però fatto un’altra scelta: Januzaj aveva infatti comunicato di voler prendere parte alla Nazionale belga, come riportato un paio di anni fa prima dei Mondiali 2014. Forse più una scelta di “convenienza” che di cuore, dato che oltre al Belgio Januzaj poteva, a causa delle sue origini, scegliere tra una vasta gamma di nazionalità. Ora che il Kosovo è stato riconosciuto come federazione ufficiale, però, il talentuoso gioiellino del Manchester United ha inevitabilmente scelto la strada della tradizione di famiglia: i due genitori, infatti, sono albanesi kosovari.

Sicuramente Januzaj potrà ricominciare a costruire, in una Nazionale della quale probabilmente la stella più brillante, il suo futuro calcistico: il calciatore è infatti reduce da un’esperienza tutt’altro che positiva al Borussia Dortmund, club con il quale ha rotto dopo 6 mesi di prestito giocando solo 14 spezzoni di partita, senza siglare nemmeno una rete e tornando così anticipatamente al Manchester United. Per il ragazzo c’è ancora un enorme punto interrogativo: tutto probabilmente dipenderà dalla stima che avrà di lui José Mourinho, l’ormai designato prossimo tecnico dei Red Devils. Intanto Januzaj potrà certamente far benissimo con la sua nuova Nazionale, magari per poterla trascinare anno dopo anno verso traguardi ora utopici.