SHARE
Alisson
Alisson, visite mediche (Foto: Twitter @OfficialASROMA)
Alisson
Alisson, visite mediche (Foto: Twitter @OfficialASROMA)

Divenuto ufficiale nello scorso mese di gennaio, l’acquisto del portiere brasiliano Alisson Becker da parte della Roma è uno dei colpi di mercato destinati a far più rumore nel corso della prossima stagione. L’estremo difensore verdeoro infatti è tutt’altro che sicuro di giocare titolare ma sembra più che intenzionato a scalare rapidamente le gerarchie di Spalletti e conquistarsi un posto fisso tra i pali giallorossi.

Attualmente, Alisson si trova nel ritiro della nazionale brasiliana di Dunga che sta preparando la Copa America Centenario, al via il prossimo 3 giugno. E proprio su questo punto, il prossimo numero uno della Roma è chiaro: “Dunga ci ha fatto intendere chiaramente che, ai fini della convocazioni, conta tantissimo chi gioca titolare nel proprio club quindi vado a Roma con l’obiettivo di giocare“. Ma prima della Roma, c’è appunto la nazionale con la quale ha già disputato cinque presenze che dovrebbero garantirgli il posto da titolare anche alla rassegna continentale. Sulla Selecao, Alisson si esprime così: “In questo momento sono concentrato esclusivamente sulla nazionale e sulla Copa America. Cercherò di sfruttare al massimo le occasioni che mi vengono concesse e non mi spaventano le responsabilità che aumentano sempre, sia dentro che fuori dal campo. Posso commettere degli errori che fanno parte del gioco, ma l’importante è lavorare per cercare di farne il meno possibile”.

Il rebus portiere alla Roma è dunque ufficialmente iniziato: Sabatini è in bilico tra il brasiliano e Szczesny. Il portiere polacco è arrivato in prestito secco dall’Arsenal e quindi sembrerebbe destinato a fare ritorno al club londinese. Tuttavia, la società vorrebbe offrire ai “Gunners” una richiesta di prolungamento del prestito con diritto di riscatto fissato tra i 12 e 15 milioni, che però sono ancora lontani dai 20 richiesti dall’Arsenal. Se dunque Szczesny prenderà un volo direzione Londra, allora sarà proprio Alisson a difendere la porta della Roma, altrimenti è probabile che il brasiliano vada in prestito da qualche altra parte, dato che a fare la riserva non ci pensa proprio.