Bale: “Quelli dell’Atletico al Real farebbero panchina”

Bale: “Quelli dell’Atletico al Real farebbero panchina”

bale

Fra due giorni tutti gli occhi degli amanti del calcio saranno puntati su Milano e più precisamente sullo stadio “San Siro” dove Real Madrid e Atletico Madrid si contenderanno la Champions League 2015/16. A due anni di distanza, il derby di Madrid si ripropone come finale di Champions e l’intenzione della squadra di Simeone è quella di vendicare la sconfitta subita a Lisbona due anni fa, quando il Real rimontò e vinse ai tempi supplementari.

Non è assolutamente d’accordo con queste affermazioni l’esterno gallese del Real, Gareth Bale che spinge i suoi compagni verso la conquista dell’undicesima Champions League nel corso di un’intervista rilasciata a “Cadena Cope”: “Non vincere la coppa sarebbe un dramma, purtroppo non siamo riusciti a vincere la Liga e quindi dobbiamo assolutamente riscattarci. Di sicuro sarà una partita molto diversa da quella di due anni fa, adesso abbiamo molta più esperienza e sono convinto che il risultato sarà lo stesso”. Bale, che fra qualche giorno guiderà il Galles alla sua prima partecipazione agli Europei, elogia l’attuale allenatore dei “blancos” Zinedine Zidane: “La decisione sulla sua conferma spetta alla società e non certo a me, io personalmente lo confermerei perché con lui mi trovo molto bene anche perché mi lascia libero di svariare da una parte all’altra del campo senza problemi”. Bale elogia il tecnico francese affermando che, da quando si è seduto sulla panchina del Real Madrid, la squadra ha cominciato a difendersi meglio e che ci sono stati dei netti progressi dal punto di vista dell’organizzazione difensiva. Ma il punto forte dell’intervista arriva alla fine ed è quello che è sicuramente destinato a far discutere, considerando che si tratta di un attacco diretto e deciso contro i giocatori dell’Atletico, prossimi rivali sabato sera: “Nessuno dei giocatori dell’Atletico Madrid sarebbe titolare al Real Madrid, anche se loro sono una squadra molto fisica e dovremo cercare di neutralizzarli”. Griezmann e compagni ora hanno un motivo in più per cercare di conquistare la Champions.