SHARE
Cristiano Ronaldo Portogallo
Cristiano Ronaldo, foto fonte: Official home of #EURO2016 on Twitter
Cristiano Ronaldo Portogallo
Cristiano Ronaldo, foto fonte: Official home of #EURO2016 on Twitter

Gli Europei di calcio sono alle porte e quella che la Francia ospiterà in questo 2016 sarà la 15/a edizione del torneo. Manca poco all’inizio, tutto pronto: il 10 giugno prossimo si parte, la competizione si chiuderà il 10 luglio. Un mese di emozioni europee. Oggi vi presentiamo il Portogallo di Fernando Santos e Cristiano Ronaldo. La Selecção das Quinas ha conquistato il pass per Euro2016 qualificandosi come 1ª classificata nel gruppo I.

LA SQUADRA – Mister Fernando Santos sembra avere già le idee molto chiare riguardo i convocati per questo Europeo francese, infatti il tecnico dei lusitani ha stilato una lista di 23 giocatori che sarà quella definitiva, incidenti di percorso permettendo. Sono proprio gli infortuni di Tiago, Bernardo Silva, Danny e Fabio Coentrão ad aver quasi obbligato il tecnico della selezione portoghese ad optare per una lista ridotta. Tra i pali il titolare in questa competizione potrebbe essere Rui Patricio dello Sporting Lisbona, spesso preferito al più giovane Anthony Lopes del Lione. Convocato anche Eduardo, ora alla Dinamo Zagabria. In difesa regna l’esperienza dei vari Pepe, Ricardo Carvalho e Bruno Alves, oltre all’innesto di José Fonte del Southampton. Per l’out sinistro, in sostituzione dell’indisponibile Coentrão, è stato convocato il giovane Guerreiro del Lorient, che si giocherà un posto da titolare con l’ex Lazio Eliseu. Il punto di forza del Portogallo è, senza dubbio, il centrocampo. Dopo il forfait di Bernardo Silva e dell’ex Juventus Tiago, il tecnico Fernando Santos ha deciso di convocare per la spedizione francese il classe ’97 Renato Sanches: per il centrocampista fino ad ora una sola presenza in nazionale maggiore e il recente  trasferimento dal Benfica al Bayern Monaco. Il trio dello Sporting Lisbona Adrien Silva, Joao Mario e William Carvalho costituisce la base solida del centrocampo lusitano, oltre all’esperto Joao Moutinho. Spicca la presenza di Danilo Pereira del Porto e Andrè Gomes del Valencia, in passato obiettivo del Napoli ed ora della Juventus. Il reparto offensivo ha un protagonista assoluto, Cristiano Ronaldo. Con lui in attacco Rafa Silva del Braga ed Eder del Lille, oltre a Nani e Quaresma rinati rispettivamente al Fenerbahce e al Besiktas. Il modulo sarà sicuramente il 4-4-2 spregiudicato di mister Fernando Santos, pronto a trasformarsi in 4-2-4 con il contributo offensivo degli esterni di fascia.

LA STELLA- Un giocatore su tutti, Cristiano Ronaldo: 35 gol in 36 partite ed una finale di Champions League ancora da giocare possono bastare come biglietto da visita in vista dei prossimi Europei. Per l’asso portoghese fino ad ora anche 16 reti in 11 gare di Champions e la partita più importante nella quale essere ancora una volta decisivo. Capocannoniere di tutti i tempi con i suoi 55 gol, Cristiano Ronaldo punta ora il record di presenze in Nazionale di Luis Figo, 127 i gettoni per l’ex Inter. Il fenomeno portoghese è fermo a quota 123. L’asso del Real Madrid ha intenzione di ben figurare con la selezione lusitana, il passaggio del turno e l’approdo almeno agli ottavi di finale sembra un obiettivo alla portata della squadra di Fernando Santos. Però, con un Ronaldo in più a disposizione, nulla è impossibile.

LA STORIA – Il Portogallo fa il suo esordio nella fase finale di un Europeo nel 1984 sfiorando la finale di Parigi, battuto dalla Francia di Platini ai supplementari. Si qualifica nuovamente ad una fase finale nel 1996. I lusitani hanno sempre superato la fase a gironi, prima poi di uscire sconfitti tre volte in semifinale contro i futuri vincitori del torneo (Francia nel 1984 e nel 2000, Spagna nel 2012). All’Europeo del 2004, invece, il Portogallo riesce a conquistare la finale da paese ospitante, ma viene battuto 1-0 dalla Grecia nella notte di Lisbona: i padroni di casa diventano il primo paese nella storia della competizione a perdere una finale davanti al proprio pubblico. Insieme ad Italia, Spagna, Germania, Olanda, Francia e Repubblica Ceca, il Portogallo è tra le 7 nazionali sempre presenti nelle ultime cinque edizioni degli Europei.

I CONVOCATI – Questa la lista dei 23 convocati del tecnico Fernando Santos per Euro 2016:
Portieri: Rui Patrício (Sporting de Lisboa), Eduardo (Dínamo Zagreb), Anthony Lopes (O.Lyon)
Difensori: Bruno Alves (Fenerbahçe), Cédric Soares (Southampton), José Fonte (Southampton), Eliseu (Benfica), Pepe (Real Madrid), Raphael Guerreiro (Lorient), Ricardo Carvalho (Mónaco),Vieirinha (Wolfsburgo)
Centrocampisti: Adrien Silva (Sporting de Lisboa), Joao Mário (Sporting de Lisboa), William Carvalho (Sporting de Lisboa), Renato Sanches (Benfica), Danilo Pereira (Oporto), André Gomes (Valencia) e Joao Moutinho (Mónaco)
Attaccanti: Cristiano Ronaldo (Real Madrid), Éder (Lille), Nani (Fenerbahçe), Ricardo Quaresma (Besiktas), Rafa Silva (Braga).

LA FORMAZIONE TIPO 

Portogallo (4-4-2): Rui Patrício; Vieirinha, Pepe, Bruno Alves, Eliseu; Joao Mario, William Carvalho, Adrien Silva, André Gomes; Nani, Ronaldo. All.:Fernando Santos

PORTOGALLO: IL CALENDARIO DELLE PARTITE – Inseriti nel Gruppo F, i lusitani affronteranno l’Islanda a St-Etienne il 14 giugno, l’Austria a Parigi il giorno 18 e l’Ungheria a Lione il 22 giugno.

14/06: Portogallo – Islanda (St-Etienne)

18/06: Portogallo – Austria (Parigi)

22/06: Ungheria – Portogallo (Lione)

SHARE