Nazionale: Tavecchio ascolta, Renzi rottama Ventura

Nazionale: Tavecchio ascolta, Renzi rottama Ventura

Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi e l'ex tecnico del Torino Giampiero Ventura, Italia
Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi e l’ex tecnico del Torino Giampiero Ventura, Italia

Bloccato il contratto di Giampiero Ventura, Renzi e il suo entourage non gradirebbero l’ex Toro. Tavecchio pronto a piegarsi alla suggestione Montella.

Dal Referendum sulle Riforme Costituzionali fino alla panchina della Nazionale italiana. Il Premier italiano Matteo Renzi tenta l’all-in sull’Ital-pensiero a cavallo tra estate e autunno: se è vero infatti che la campagna per il si è già principiata – escamotage di altri tempi, si fa per dire, quello di sfruttare la tornata elettore delle amministrative del prossimo giugno – non bisogna dimenticarsi anche degli sviluppi “azzurri” del prossimo futuro, Euro 2016 è alle porte ma a Palazzo Chigi si parlerebbe con più insistenza del successore di Conte sulla panchina della Nazionale, con Giampiero Ventura che, come riportato negli ultimi giorni da Il Fatto Quotidiano, non avrebbe dalla sua le simpatie del segretario del Partito Democratico.

RENZI ROTTAMA VENTURA Al via i primi “abboccamenti” del caso. Il numero uno della Federcalcio ha incontrato settimana scorsa Luca Lotti, sottosegretario di Renzi con delega all’editoria, per parlare di diritti televisivi, argomento questo che è stato però esaurito brevemente passando poi al tema Nazionale. Il Premier, così come l’esecutivo da lui presieduto, non vedrebbe di buon grado la candidatura di Giampiero Ventura per il post-Conte, considerato soprattutto l’appeal mediatico – non certo quello di un giovane frizzante – di cui è dotato il tecnico classe 1948. La preferenza del leader di Rignano sull’Arno è stata scandita con fermezza: Vincenzo Montella è il numero uno sulla lista dell’ex Sindaco di Firenze. Un legame a doppio filo che passa proprio per il capoluogo fiorentino, con i due che vantano punti in comune quali: spregiudicatezza, giovane età e – almeno a prima vista – carattere innovatore.

Tra due fuochi, Carlo Tavecchio si ritrova nella situazione di avere tra le mani un candidato di cui vanta già l’assenso, d’altra parte sarà costretto alle consultazioni con molti presidenti della Serie A a cui verrà presentata una rosa di candidati: Vincenzo Montella, Gianni De Biasi, Gian Piero Gasperini, Eusebio Di Francesco. La nomina del prossimo Commissario Tecnico dell’Italia non avverrà prima di 2/3 settimane, con i comparti federali che dovranno dimostrarsi capaci di individuare le giuste tempistiche onde evitare ricadute mediatiche sui 23 di Euro 2016; qualora qualcosa andasse storto non è detto che non possa rimetterci, alla lunga, anche lo stesso Tavecchio con il direttore generale della Federcalcio Michele Uva in pole per la presidenza della FIGC.

Stefano Mastini