@Mdc, Juric: “Il mio Crotone come i Metallica”

Dario Marotta
26/05/2016

@Mdc, Juric: “Il mio Crotone come i Metallica”

Juric
Juric contro il Modena (Foto Facebook ufficiale FC Crotone @Lapresse)

Promozione e addio. E’ già tempo di nuove sfide per Ivan Juric, l’allenatore del miracolo Crotone che ha deciso di lasciare la società pitagorica per sposare un nuovo progetto, ad oggi ancora ignoto. Il tecnico croato, presente ad Amalfi per la kermesse “Football leader” è intervenuto in esclusiva ai microfoni di maidirecalcio.com: “Budimir è pronto per il salto di qualità, parliamo di un ragazzo reduce da una grande stagione. La sua forza è il lavoro perché durante gli allenamenti è maniacale e una caratteristica del genere si trova raramente sui campi di calcio. Anche lui, però, ha margini di miglioramento. Deve giocare con continuità in serie A, o a Crotone oppure altrove”. Da spettatore, l’allenatore croato sta seguendo i play off per la promozione in serie A:

“Abbiamo visto un grande Spezia a Cesena ma il Pescara, per qualità dell’organico, ha qualcosa in più rispetto alle altre ma anche il Novara può dire la sua. Oddo e Baroni possono fare benissimo anche in serie A”. E i Play out? Juric vota per i granata: “Dico Salernitana. All’andata, quando ci giocammo contro, li vidi male mentre nella gara di ritorno abbiamo avuto tanto c…Si sono rafforzati bene a gennaio, hanno grandissimi giocatori per la categoria”. Il campionato di B e la serie A, con un grande protagonista, Maurizio Sarri: “Il suo gioco mi è piaciuto tanto, ha fatto le cose perbene. Ha cambiato modulo rispetto ad Empoli ma lo stile di gioco è rimasto sempre quello. Mi sono divertito molto quest’anno guardando le partite del Napoli”.

Secondo il Napoli, così come il Crotone, scalzato all’ultima curva dal Cagliari: “C’è qualche rimpianto, perché mancava poco ed eravamo convinti di potercela fare. Ottantadue punti sono tanti, io col Genoa, quando ho vinto il campionato da calciatore, sono arrivato ad ottanta. Ci è dispiaciuto un po’”. Nella promozione di Ivan Juric c’è lo zampino di un noto gruppo rock: “Nel Crotone c’è molto dei primi Metallica, quando erano tosti e aggressivi”.