Nazionale: “Martedì 7 giugno l’annuncio del nuovo commissario tecnico”

Carlo Tavecchio, Federcalcio
Carlo Tavecchio, Federcalcio

Finalmente, dopo settimane d’attesa e voci di corridoio, la FIGC ha comunicato la data in cui verrà ufficializzato il nuovo commissario tecnico della Nazionale italiana, che avrà il compito di sostituire Antonio Conte (diretto al Chelsea). Infatti, durante la presentazione della nuova Panda a Coverciano, ha parlato il direttore generale della Federazione Michele Uva”Il presidente Tavecchio due giorni fa è stato chiaro, il 7 giugno si riunirà il consiglio federale e prima della partenza per la Francia sarà tutto deciso”

Il dg ha poi continuato parlando della tipologia di candidato che la FIGC sta cercando di assumere: ”Dovrà essere una persona e un allenatore di qualità e competenza e capace di integrarsi nel nuovo progetto della FIGC. Fa piacere che il presidente abbia detto di voler coinvolgere nella questione anche i consiglieri compreso il sottoscritto – ha precisato Uva – ma ribadisco che la nomina del nuovo commissario tecnico è una decisione che Tavecchio prenderà in assoluta autonomia. E’ ridicolo parlare di interferenze esterne, la Figc agisce sempre in completa autonomia, al 100%, più del 100%”. Proprio su quest’ultimo punto, ovvero l’autonomia della scelta, la Federazione era stata molto chiara, pubblicando anche un comunicato ufficiale riguardo la selezione autonoma del candidato:

La Federazione Italiana Giuoco Calcio è impegnata nella definizione di un nuovo progetto organizzativo e tecnico delle squadre nazionali e, come ribadito dal Presidente federale Carlo Tavecchio nella giornata di ieri, ciò necessita del tempo dovuto per favorirne la positiva attuazione.

In questa ottica, è stato già comunicato che sarà individuato un Direttore Tecnico che coordinerà l’intero settore maschile mentre, con particolare riferimento al Commissario Tecnico della Nazionale, il Presidente della FIGC, d’intesa con i suoi più stretti collaboratori e nel rispetto dei ruoli e delle competenze riconosciute a livello statutario, ha in corso una valutazione approfondita, che sarà comunicata prima dell’inizio del Campionato Europeo.

In relazione alle fantasiose notizie di stampa apparse oggi, la FIGC chiarisce che non sono state esercitate ‘pressioni’ di alcuna natura sulla scelta del futuro Commissario Tecnico della Nazionale italiana e che, tali indiscrezioni, sono quindi totalmente destituite di fondamento.