Dalla Spagna – Il Real Madrid riscatterà Morata per 30 milioni di euro

Dalla Spagna – Il Real Madrid riscatterà Morata per 30 milioni di euro

Alvaro Morata, Juventus - Fonte Twitter ufficiale Juventus
Alvaro Morata, Juventus – Fonte Twitter ufficiale Juventus

Alvaro Morata è sempre più ad un ritorno in Spagna. L’attaccante della Juventus sarà riscattato quest’estate dal Real Madrid per 30 milioni di euro come annunciato durante la trasmissione “El partido de las 12”, ma lo spagnolo non farà parte della rosa delle “merengues”. Il suo futuro dovrebbe essere in Premier League: da tempo l’Arsenal è sulle sue tracce, ma il club madrileno non lo farà partire a meno di 70 milioni di euro. La decisione verrà presa dopo la finale di Champions League in programma a Milano sabato sera.

Qualche mese fa il sito Football Leaks pubblicò il contratto di Morata: “Il diritto di “recompra” da parte del Real Madrid nei confronti dell’attaccante spagnolo potrà esercitare entro i primi 15 giorni di luglio del 2016 e del 2017. Se il Real Madrid volesse ricomprare Morata dovrebbe pagare una cifra tra i 20 e i 30 milioni di euro, variabile in base al numero di presenze dell’attaccante nelle partite ufficiali disputate con i bianconeri. In caso di più del 50 per cento di gare giocate, il Real sborserebbe 30 milioni. L’importo potrebbe scendere a 25 o 20 milioni, nel caso di percentuale inferiore rispettivamente al 50% o il 25% delle partite giocate”.
Morata è stato decisivo nella finale di Coppa Italia contro il Milan regalando così la Coppa ai bianconeri. L’attaccante spagnolo è arrivato a Torino nel 2014 per circa 20 milioni di euro. In due stagioni con la maglia bianconera l’ex Real ha segnato 27 reti in 93 partite complessive. Pochi giorni fa sulla questione è intervenuto anche Massimiliano Allegri: “Morata ha bisogno di restare ancora alla Juventus. Per il suo bene, per crescere ancora, per raggiungere quel livello di equilibrio, di forza che ha nel potenziale. Non ci dimentichiamo che Alvaro è arrivato la scorsa stagione dal Real Madrid dove era un ragazzino e si è trovato ad affrontare una situazione in cui era considerato un giocatore, un titolare. Questo è l’ambiente ideale per lui, io gliel’ho detto: lui ha annuito, penso abbia capito”. Solo pochi giorni, poi il futuro di Alvaro Morata sarà svelato.