Benitez: nonostante l’esonero ecco il premio Champions dal Real Madrid

Benitez: nonostante l’esonero ecco il premio Champions dal Real Madrid

 

Benitez Newcastle
Fonte: official Twitter account of Newcastle United FC

Rafa Benitez, nonostante l’esonero, ha ricevuto il premio per la vittoria della Champions League da parte del Real Madrid.

Ha deciso di restare al Newcastle Rafa Benitez, nonostante la retrocessione ed una dimensione per lui tutta nuova, la Championship. Dal Real Madrid con la vittoria della Liga come obiettivo, ai Magpies invischiati nella lotta per non retrocedere, eppure lo spagnolo ha contribuito, seppur in parte, alla conquista della Champions League targata Zinedine Zidane. Infatti, grazie alle cinque vittorie conquistate su sei gare giocate nel girone iniziale della competizione, prima dell’esonero dello scorso dicembre, l’ex allenatore del Napoli ha ricevuto un premio dalla dirigenza delle Merengues: secondo quanto scrive Mundo Deportivo, Benitez ha incassato 600.000 euro dopo la conquista della Undécima nella notte di Milano. Prima l’esonero e poi il “regalo” Champions, con il Real Madrid che ha voluto premiare il tecnico spagnolo con la stessa cifra incassata da ogni componente della squadra di Zinedine Zidane, eccezion fatta per il tecnico francese che ha percepito un compenso più alto.

Intanto, tornando alla sua nuova vita inglese, in casa Newcastle è stato presentato Mikel Antia, il nuovo vice-allenatore di Rafa Benitez, scelto dopo la partenza di Fabio Pecchia che è diventato il nuovo allenatore dell’Hellas Verona. La società inglese ha annunciato il nuovo accordo tramite un comunicato ufficiale: il 43enne spagnolo, cresciuto nella Real Madrid Academy, insieme a Rafa Benitez per quattro stagioni, con lui anche al Real Valladolid, è reduce da un’esperienza in Qatar. Lo staff tecnico sarà composto da Francisco de Miguel Moreno, Antonio Gómez Pérez, Ian Cathro e Simon Smith. Queste le dichiarazioni di Benitez in conferenza stampa: “Sono felice che Mikel si unisca al mio staff. Lui è un allenatore di grande talento e so che aggiungerà grande esperienza per la mia squadra. Allo stesso tempo sono triste per la partenza di Fabio Pecchia, che è stato un ottimo professionista dal primo giorno fino all’ultimo negli anni in cui abbiamo lavorato insieme. Affronterà nuove ed emozionanti sfide, sia personalmente che professionalmente. Gli auguro tutto il meglio, ancora grazie”.