Conte: “Possiamo stupire, questi ragazzi danno tutto per la maglia”

Conte: “Possiamo stupire, questi ragazzi danno tutto per la maglia”
Antonio Conte, Commissario Tecnico Nazionale Italiana

Antonio Conte, Commissario Tecnico Nazionale Italiana
Antonio Conte, Commissario Tecnico Nazionale Italiana

Ecco le parole del C.T. azzurro Antonio Conte al termine della gara amichevole vinta dalla sua Italia contro la Finlandia.

Dopo la netta vittoria per 2-0 contro la Finlandia, il tecnico azzurro Antonio Conte ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni della Rai.

Il C.T. si è detto molto soddisfatto della prestazione dei suoi nell’ultima amichevole pre Euro 2016, con l’Italia che ha mantenuto il pallino del gioco per l’interezza della partita senza mai rischiare davvero qualcosa a livello difensivo. La partita è terminata 2-0, grazie alla reti di Candreva su rigore nel primo tempo e De Rossi nel secondo. “Stiamo lavorando, ribadisco che dobbiamo continuare a farlo con i piedi per terra. Abbiamo vinto le due amichevoli e tra una settimana c’è il Belgio. Dobbiamo lavorare sul ritmo, sull’intensità e sulle situazioni tattiche”. Conte tesse le lodi del suo gruppo con grande convinzione: “Posso dire una cosa di sicuro: che questo è un gruppo di ragazzi per bene, grandi uomini, e sono anche dei bravi calciatori. Devono stare bene anche tra di loro, lo fanno e lavorano bene, è una soddisfazione. Spero che il campo dia gioie a loro, più che a me”.

Poi, sulla prestazione di Thiago Motta, parso ancora in debito, il C.T. si esprime cos: “C’è chi è arrivato che era in ritardo di condizione, chi veniva da qualche infortunio. Ha avuto buon ritmo: deve crescere ma sono contento, tutti si stanno impegnando e mi auguro che possiamo toglierci qualche soddisfazione”. Grande lavoro dalle punte ma nessuna rete: “Ai nostri attaccanti manca solo il gol: tiriamo tanto in porta e creiamo tanto, servirebbe anche un po’ di fortuna per aumentare l’autostima dei ragazzi. Ma ho poco da rimproverare: danno tutto e io sono contento di questo. Il torneo sarà in salita per noi ma sono conscio di avere ragazzi che lottano per la maglia“.

Interrogato sul suo successore, che sarà Giampiero Ventura, Conte non si scompone: “La federazione ha fatto la sua scelta, penso che avrà scelto nella maniera migliore: ora guardo a noi e al presente che è molto più importante”. Infine, sulla competizione ormai imminente: “Non dobbiamo porci degli obiettivi, dobbiamo ragionare di partita in partita e senza avere rimpianti. Non so dove arriveremo ma sono sicuro che non ne avremo per strada”.

Copyright Image: ABContents