SHARE
Vincenzo Matarrese
Vincenzo Matarrese
Vincenzo Matarrese
Vincenzo Matarrese

È morto a Bari Vincenzo Matarrese, presidente del club pugliese per 28 anni, dal 1983 al 2011, stroncato da una brutta malattia.

Notte di lutto per il calcio italiano: Vincenzo Matarrese, ex presidente dei record del Bari, è spirato in una clinica della Capitale dove era stato ricoverato per l’aggravarsi di una tremenda patologia.

ADDIO VINCENZO – Ieri sera i nostri pensieri erano rivolti alla partita dell’Italia di Conte contro il Belgio. Mentre l’allenatore, che lui aveva portato a Bari, si godeva una vittoria da sogno nella partita d’esordio di Euro 2016 lui stava morendo. Vincenzo Matarrese è deceduto ieri sera in una clinica di Roma all’età di 79 anni. Per 28 anni ha segnato la storia del Bari.

PIONIERE DI TALENTI – Don Vincenzo (come lo chiamavano i tifosi biancorossi) non verrà mai dimenticato in quel di Bari soprattutto per le sue scelte azzardate e la fiducia data ai giovani del calcio italiano. Antonio Cassano esordì all’età di 17 anni in serie A, durante l’era Matarrese, in un derby contro il Lecce. Gli eroi di ieri sera, Bonucci e lo stesso CT, hanno potuto iniziare la loro ascesa grazie alla fiducia data loro dalla società biancorossa. Per non parlare poi del futuro della Nazionale, Giampiero Ventura: anche lui allenatore sotto la guida dell’imprenditore di Andria. Gli altri talenti più noti al pubblico che esordirono nella gestione del fratello di Antonio, furono: Ranocchia, Perrotta, Protti e Tovalieri

UOMO DI RECORD – Nessuno mai come lui nel Bari. Con Vincenzo Matarrese i galletti hanno disputato ben 10 campionati di serie A. Tra le poche squadre in Italia ad aver fatto per ben due volte la scalata dalla serie C1 alla A in tre stagioni di fila. Sarà per sempre famosa la sua frase: “Ho portato nel Bari la mentalità che ho sui cantieri“.