SHARE

kuba

Błaszczykowski decide la sfida con l’Ucraina e consente ai polacchi di accedere agli ottavi di finale

CHIAVE TATTICA – La Polonia si gioca la qualificazione diretta in questa ultima partita del girone, ma i 4 punti conquistati fin qui danno fiducia a Nawalka che cambia qualcosa rispetto alle precedenti formazioni. L’Ucraina, invece, non ha più niente da chiedere a questo Europeo: fin ad adesso solo sconfitte per la squadra di Fomenko, che comunque ci tiene a fare bella figura in quest’ultimo incontro. Dopo i primi cinque minuti passati a soffrire l’avanzata dei polacchi, i gialloblu vengono fuori e si affacciano con insistenza dalle parti di Fabianski senza riuscire, però, a trovare la rete del vantaggio. Gli ucraini spingono molto sulle corsie, e sfruttano le cavalcate degli esterni Konoplyanka e Yarmolenko. La Polonia però non rimane a guardare e sfiora il gol con Lewandoski, Milik e Glik.

Occasioni, quindi, da una parte e dall’altra ma entrambe le squadre sprecano troppo e il primo tempo si chiude a reti inviolate. Nawalka non è contento dei suoi, e ad inizio ripresa toglie Zielinski, autore di una prestazione opaca, per inserire Błaszczykowski. Un cambio più che azzeccato: l’esterno ex Borussia Dortmund infatti, dopo nove minuti dall’inizio della seconda frazione di gioco, porta in vantaggio i suoi, sbloccando un match che rischiava di diventare molto complicato. L’Ucraina cerca di prendere in mano il pallino del gioco, mentre la Polonia si accontenta di giocare di rimessa. Ma le azioni offensiva dei gialloblu non creano problemi alla difesa polacca, sempre solida e attenta.

I PROTAGONISTI – Il migliore in campo è sicuramente Błaszczykowski. L’esterno della Fiorentina ha cambiato la partita e con il suo gol ha regalato la vittoria alla sua squadra. Per l’Ucraina buona partita degli esterni Konoplyanka e Yarmolenko, gli unici in fase offensiva a creare qualche pericolo alla difesa biancorossa.

IL MOMENTO – Rischiava di diventare una partita difficile per la Polonia, ma il cambio di Nawalka tra il primo ed il secondo tempo ha dato la svolta alla partita, ed il nuovo entrato ha consentito ai polacchi di portare a casa i tre punti e di conquistare la qualificazione.

LA GIOCATA – Sostituto nella Fiorentina e fondamentale nella sua nazionale. Błaszczykowski, entrato da pochi minuti, ha sbloccato il match con un’ottima giocata: l’esterno viola ha puntato il suo diretto avanzato, lo ha driblato spostandosi il pallone verso il centro dell’area con la palla del piede e, di mancino, ha piazzato al sette una bomba irraggiungibile per Pyatov.

TABELLINO E PAGELLE

Ucraina – Polonia 0 – 1 ( Błaszczykowski 54′)

Ucraina (4-2-3-1):  Pyatov 6; Fedetskiy 5,5, Kutcher 6, Khacheridi 5,5, Butto 6; Stepanenko 6, Rotan 6; Yarmolenko 6,5, Zinchino 5,5 (73′ Kovalenko 5,5), Konoplyanka 6,5; Zozulja 5 (90′ Tymoshchuk sv). All.: Fomenko.

Polonia (4-2-3-1): Fabianski 6; Cionek 6, Glik 6,5, Pazdan 6, Jedrzejczyk 6; Jodlowiec 6, Krychowiak 6,5; Kaputska 6 (71′ Grosicki 6), Zielinski 5 (45′ Błaszczykowski 7), Milik 6,5 ( 90′ Starzynski sv); Lewandowski 6. All.: Nawalka.

Arbitro: Svein Oddvar Moen (Norvegia)

Ammoniti: Rotan (U), Kuchen (U), Kaputska (P),

SHARE