SHARE
Vicente del Bosque - Ct della Spagna
Vicente del Bosque - Ct della Spagna
Vicente del Bosque - Ct della Spagna
Vicente del Bosque – Ct della Spagna

Del Bosque prepara la Spagna per l’Italia: “Non volevamo seguire questa strada. Azzurri squadra complessa da affrontare”.

Sarà ancora Italia-Spagna. Ottavo di finale al fulmicotone per un tabellone di Euro 2016 che si preannuncia di ferro per le potenze continentali. E’ da USA 94 che gli Azzurri non battono più le “Furie Rosse”, dopo la fuga di Baggio non ci sono stati più sorrisi per l’Italia, costretta ad abdicare davanti agli spagnoli ai quarti nel 2008 e in finale di Euro 2012. Vicente del Bosque però è tutt’altro che felice di come sono andate le cose nel Gruppo D: “Ora abbiamo il tempo sufficiente per analizzare cosa significa giocare contro l’Italia. Non era la strada che volevano seguire ma così è il calcio: in una partita che pensavamo di avere sotto controllo abbiamo perso”.

DEL BOSQUE E LA SPAGNA Ho trovato lo spogliatoio in silenzio: un errore all’89’ ci ha condannato in una serata che avevamo gestito bene”. Spiega Vicente del Bosque: “Ora dobbiamo superare questa sconfitta. Chiudiamo con 6 punti in seconda posizione: dovevamo vincere il girone, non l’abbiamo fatto e ora dobbiamo prepararci bene per giocare contro l’Italia, una nazionale sempre complessa da affrontare”.

Sulla selezione azzurra, il CT iberico ammette: “L’Italia sta giocando bene in questo Europeo. Anche noi lo stavamo facendo e nemmeno con la Croazia a mio avviso abbiamo fatto una brutta partita”. Del Bosque difende i suoi singoli, rei di aver condotto una gara superficiale: “Colpe di De Gea sul gol? Si vince e si perde tutti insieme. Il dito medio di Piqué? Madre mia…”.

Chiosa poi sul dato statistico, la Roja ha fallito 8 dei 16 rigori tirati: “Quando abbiamo un rigore lo tira chi si sente meglio. Ci sono una serie di tiratori, decide chi se la sente di più”.

(fonte Gazzetta dello Sport)

Stefano Mastini 

SHARE