SHARE
Insigne Italia Spagna
Insigne contro la Spagna. Fonte: Twitter @vivoazzurro
Insigne contro la Spagna. Fonte:  Twitter @vivoazzurro
Lorenzo Insigne. Fonte: Twitter @vivoazzurro

Al termine di Italia-Irlanda 0-1, Lorenzo Insigne ha commentato la sconfitta degli Azzurri ai microfoni di Rai Sport. Anche il giocatore del Napoli ha criticato duramente le condizioni del terreno di gioco.

La partita non è andata come si sperava, ma per Lorenzo Insigne c’è almeno la piccola soddisfazione di aver dato una piccola scossa all’Italia con il suo ingresso in campo: “Sono entrato per dare una mano alla squadra e ho dato il mio contributo”. Contributo che stava per essere decisivo, con il palo a negargli la gioia del gol dopo una bella azione personale: “Volevo segnare ma purtroppo non ci sono riuscito. Siamo rimasti comunque sempre uniti; siamo dispiaciuti per il gol subito e per la sconfitta. Ora guardiamo avanti e pensiamo alla Spagna. Oggi abbiamo dato il massimo e non abbiamo nulla da rimproverarci. Secondo l’attaccante del Napoli il motivo della sconfitta non è da ricercare nei tanti cambi operati dal c.t rispetto alle prime due partite: “Non parlerei delle assenze. Non parlerei di questo: come dice il mister, qui siamo tutti protagonisti. Abbiamo cercato di dare il massimo”.

Insigne si unisce a Conte nel criticare le pessime condizioni del terreno di gioco, che ha certamente favorito il gioco fisico dell’Irlanda: “Era un campo difficile, abbiamo cercato di metterci il fisico ma loro sono più forti di noi sotto questo profilo. Il campo, ripeto, era in pessime condizioni: non si può giocare in campi così gli Europei”. Nonostante la sconfitta, il morale in casa azzurra resta alto: “Non ci fa andare giù il morale questa sconfitta”. La buona prestazione di Insigne avrà convinto il c.t a dargli una chance da titolare contro la Spagna?: ” Non penso a questo: penso solo a dare il massimo e di fare quello che mi chiede il mister. Non è importante chi gioca prima e chi entra dopo, magari per cambiare la partita. Dobbiamo andare avanti e dare il massimo nel match contro la Spagna”. Infine un commento sulla prestazione degli azzurri, decisamente insufficiente: “Partita brutta? Abbiamo dato tutto. Ripeto, il campo non ci ha aiutato. Loro fisicamente erano il doppio di noi. Palla lunga e fisico: hanno giocato così e noi non siamo abituati a questo calcio”

SHARE