SHARE
Emil Hallfredsson, Islanda
Emil Hallfredsson, Islanda
Emil Hallfredsson, Islanda

Oggi in campo al Parc Olympique Lyonnais Islanda-Austria: queste le formazioni ufficiali.

In programma alle ore 18.00 la sfida tra le due squadre del Gruppo F di questo Europeo di Francia: ad affrontarsi l’Islanda di Lagerback  e l’Austria di Koller. La sfida più recente tra queste due selezioni è datata maggio 2014, la gara terminò in pareggio con il risultato finale di 1-1. Nei tre precedenti, in totale, sono due i pareggi e una vittoria per l’Austria. Solo cinque le reti realizzate nei tre match. L’Austria non passa la fase a gironi di un torneo internazionale dai Mondiali del 1982, dopo il raggiungimento del secondo turno in quella competizione, poi l’eliminazione ai gironi dei Mondiali 1990, 1998 e agli Europei del 2008. L’Islanda ha perso solo una delle ultime 8 gare ufficiali, ma sono negativi i dati sul possesso palla: media del 28% e 298 passaggi positivi completati in questa competizione. Queste le formazioni ufficiali di Islanda-Austria:

ISLANDA (4-4-2):  Halldórsson, Sævarsson, Sigurdsson, Árnason, Skúlason, Gudmundsson, Gunnarsson, Sigurdsson, Bjarnason, Sigthórsson, Bödvarsson.. All.: Lagerback.

AUSTRIA (4-2-3-1): Almer; Klein, Prödl, Hinteregger, Fuchs; Baumgartlinger, Alaba; Schöpf, Ilsanker, Arnautovic; Harnik All.: Koller.

COSI’ HALLGRIMSSON, ISLANDA: “Se ci avessero detto alla vigilia di questo Europeo che saremmo arrivati in questa situazione all’ultima partita, l’avremmo volentieri sottoscritta. Il nostro destino è nelle nostre mani e non potevamo chiedere di più. Questa è la nostra prima volta in un torneo importante, sia per i giocatori che per gli allenatori e stiamo imparando moltissimo. Uno dei nostri obiettivi a Euro 2016 è quello di uscirne più forti di quando siamo arrivati”.

COSI’ KOLLER, AUSTRIA: “Abbiamo corso molto e lottato come leoni. Siamo stati anche un pizzico fortunati. Con questo pareggio siamo ancora in corsa e mercoledì daremo tutto. Alaba? A mio avviso ha giocato bene, giocando anche in una posizione diversa rispetto al passato. Sarà una partita intensa visto che entrambi dobbiamo vincere. Non sarà facile perché loro sono una squadra compatta che sa giocare bene a calcio. Dovremo segnare, non importa come il pallone varchi la linea, tutto ciò che conta è che entri. L’Austria non ha mai superato questa fase e riuscirci sarebbe un successo per tutto il Paese”.

SHARE