SHARE

coman

Dopo tredici giorni consecutivi di calcio giocato, Euro 2016 si concede una pausa di due giorni in vista degli ottavi di finale. La sosta consente di tracciare un bilancio sul rendimento delle trentadue squadre coinvolte nella manifestazione Europa e sui calciatori che hanno arricchito lo spettacolo calcistico. L’Uefa, in tal senso, ha fornito una lista degli otto calciatori più veloci della rassegna continentale, basandosi sui dati registrati in fase di accelerazione. Al primo posto, manco a dirlo, domina l’ex Juventus (oggi al Bayern Monaco) Kingsley Coman che durante Francia Svizzera ha fatto segnare un tempo da record, pari a 32,8 chilometri all’ora. Sul secondo gradino del podio figura Josh Maegennis, calciatore dell’Irlanda del Nord. Medaglia di bronzo per il turco Emre. Al quarto posto l’ormai ex “italiano” Sime Vrsaljko, stantuffo della Croazia e del Sassuolo, ormai prossimo ad abbracciare l’intrigante progetto tecnico-tattico dell’Atletico Madrid del Cholo Simeone. Al quinto posto, un altro grandissimo talento del calcio internazionale, il belga Ferreira Carrasco, protagonista (ma non troppo) con la maglia del Belgio. Sesto posto per la sorprendente Ungheria, rappresentata nella speciale classifica da Richard Guzmics. E in tema di sorprese, non può assolutamente mancare l’Islanda di Kolbeinn Sigborsson. Chiude la classifica una vecchia conoscenza del calcio italiano, lo svizzero Xerdan Shaquiri, ex tornante dell’Inter, “fermo” a 31.4 km / h. Tra gli otto velocisti non figura alcun italiano, nonostante la presenza di diversi giocatori di “gamba” come Darmian, Florenzi e Giaccherini.

Questa la classifica ufficiale dei “velocisti” stilata dall’Uefa

Kingsley Coman (Francia) 32,8 km / h

Josh Maegennis (Irlanda del Nord) 31,9 km / h

Mor Emre (Turchia) 31,8 km / h

Sime Vrsaljko (Croazia) 31,7 km / h

Yannick Carrasco (Belgio) 31,6 km / h

Richard Guzmics (Ungheria) 31,6 km / h

Kolbeinn Sigborsson (Islanda) 31,5 km / h

Xerdan Shaquiri (Svizzera) 31,4 km / h