SHARE
Galatasaray - FOTO: galatasaray.org
Galatasaray - FOTO: galatasaray.org
Galatasaray – FOTO: galatasaray.org

Altra brutta batosta per il Galatasaray: anche il ricorso per tornare in Europa è stato respinto. Il TAS ha quindi confermato che i turchi resteranno fuori dalle competizioni europee per la prossima stagione.

Dal TAS di Losanna è arrivata la conferma ufficiale: il Galatasaray non giocherà le coppe europee durante la prossima stagione, nonostante abbia conquistato sul campo l’Europa League grazie alla vittoria nella coppa nazionale. “L’UEFA ha preso le giuste misure in merito al club, quindi confermiamo che la pena per il Galatasaray”, ha spiegato il comunicato dal Tribunale Arbitrale dello Sport.

Come vi avevamo già detto qualche mese fa, il Galatasaray è stato punito per via di alcune violazioni del Fair Play Finanziario: la decisione era stata comunicata poco dopo l’eliminazione dall’Europa League per mano della Lazio di Pioli. In verità anche nello scorso gennaio il club turco aveva ricevuto delle sollecitazioni in tal senso per migliorare la sua situazione: evidentemente, però, questi tentativi di accorgimenti non sono risultati utili, rivelandosi dunque vani alle orecchie dei dirigenti del club turco. E’ crisi profonda dunque per la squadra, che ormai non riesce ad esprimersi più ai livelli toccati in precedenza.

A testimonianza di ciò, basta osservare il percorso nello scorso campionato di Turchia: il Galatasaray concluse il torneo con un misero sesto posto, collezionando 13 vittorie, 12 pareggi e 9 sconfitte nell’arco di 34 giornate totali. In particolare, i turchi avevano evidenziato grosse pecche difensive, tanto da essere la squadra con la peggiore retroguardia tra le prime otto della Turkish Super Lig, vanificando così gli sforzi fatti dal reparto d’attacco, il secondo migliore del campionato con 69 reti siglate. Per il Galatasary dunque si tratta quasi di un vero e proprio anno zero: tra problemi economici, risultati non all’altezza sul campo e un cattivo rapporto con l’UEFA, la squadra dovrà cercare rinascita e redenzione con grinta e forza di volontà.

SHARE