SHARE

morata spagna mdc

Italia-Spagna sarà soprattutto la partita di Alvaro Morata che ai media spagnoli parla in particolar modo dei suoi ex compagni juventini.

Alvaro Morata in questi giorni ha catalizzato l’attenzione dei media italiani e spagnoli, con una vicenda tra Real Madrid e Juventus, riguardante il suo futuro, culminata con il riscatto del cartellino dell’ormai ex numero 9 di Allegri da parte dei Blancos. Un ritorno a casa per Morata che intanto sta vivendo al meglio la sua esperienza ad Euro 2016, da perno fisso del fortissimo attacco della Spagna e con già tre reti all’attivo che ne fanno il capocannoniere momentaneo della competizione europea per nazionali. Un ottimo biglietto da visita quello che Alvaro presenterà al cospetto degli ex compagni, Buffon, Barzagli, Bonucci e Chiellini che lunedì pomeriggio avranno l’arduo compito di mettere la museruola all’attaccante iberico il quale intanto ai media spagnoli esalta il muro eretto dalla difesa azzurra: “Segnare ai miei ex compagni della Juve è quasi impossibile, sono fra i migliori difensori del Mondo. Ho parlato con loro e mi hanno detto di mettere il casco se gioco”.

EX COMPAGNI – Morata prosegue tessendo le lodi ancora una volta dei vari Buffon, Barzagli, Bonucci e Chiellini: “Sono gli artefici dei grandi successi della Juve negli ultimi anni. Il loro modo di difendere caratterizza anche l’Italia, ma noi dobbiamo fare il nostro gioco. Buffon è una leggenda; Bonucci un leader, Chiellini la forza e Barzagli la qualità”.

ITALIA – Morata infine si concentra sull’Europeo e sull’imminente sfida agli azzurri, parlando anche del KO di Candreva: “È una perdita importante per l’Italia, ma hanno un’ottima panchina e danno sempre la vita per vincere. Mi sento bene, per me è è un sogno essere qui. Da ragazzo festeggiavo con gli amici quando la Spagna vinceva i titoli”.

Sull’antidoping: “Ci hanno svegliati presto, intorno alle 7:30. In un primo momento ho pensato che fosse uno scherzo, bussavano alla porta e bisognava andare dal dottore. Non mi piacciono le siringhe, ma ho già fatto 15 controlli quest’anno”.

Intanto oggi in conferenza stampa ha parlato anche Andrea Barzagli per l’Italia. L’azzurro non ha comunque intenzione di fare sconti all’ex compagno bianconero.

CLICCA QUI PER LA CONFERENZA DI BARZAGLI

SHARE