SHARE
L'Equipe

Rassegna stampa estera, le prime pagine dei maggiori quotidiani sportivi internazionali: ecco le ultime notizie da Spagna, Francia, Inghilterra e Portogallo.

Apriamo la nostra rassegna stampa con il quotidiano inglese Sun, la cui edizione sportiva apre con un classico gioco di parole all’inglese. A stuzzicare la fantasia dei titolisti britannici questa volta è il c.t dell’Islanda Lars Lagerback, che sarebbe convinto di battere l’Inghilterra negli ottavi di finale di Euro 2016. Prima giocherà il Galles, impegnato nel derby britannico con l’Irlanda del Nord questa sera e trascinato da un grande Bale sino ad ora. Spazio anche per il futuro di Sterling, che avrebbe ricevuto garanzie tecniche da Pep Guardiola e dunque dovrebbe rimanere al Manchester City.

Proseguiamo con i giornali spagnoli: il catalano Sport apre con il consueto punto sul mercato del Barcellona e riporta le dichiarazioni di Marquinhos, ex difensore della Roma oggi in forza al Psg. Il brasiliano vuole giocare e non fa mistero di desiderare il Barcellona, che da parte sua è alla caccia di un grande difensore che vada a ringiovanire e a rimpolpare un reparto che ha già perso Bartra e che potrebbe perdere anche Mascherano. Dalle parti di Madrid invece l’attenzione è rivolta ad Euro 2016. Marca riporta le dichiarazioni di Cesc Fabregas in vista della sfida all’Italia, mentre As focalizza l’attenzione sul duello madridista tra Modric e Cristiano Ronaldo, avversari questa sera in uno degli ottavi di finale più affascinanti: Croazia-Portogallo.

Anche il quotidiano francese L’Equipe dedica la prima pagina alla sfida tra le due stelle del Real Madrid: “La sua sfida più grande” è il titolo in riferimento a Cristiano Ronaldo, che con fatica è riuscito a trascinare i suoi agli ottavi di finale grazie alle reti decisive contro l’Ungheria nell’ultima gara del girone. CR7 è al centro dell’attenzione anche sulla prima pagina del quotidiano portoghese A Bola, che specifica come il Portogallo abbia bisogno di un grande Ronaldo per avere ragione di una Croazia che ha ben impressionato nelle prime fasi del torneo.

SHARE