SHARE

messi higuain argentina mdc

Argentina-Cile, le probabili formazioni: Martino recupera Di Maria, Biglia titolare in mezzo al campo. Vidal guida la Roja verso lo storico bis dopo il successo dell’edizione 2015.

Ancora loro, come un anno fa nella finale dell’ultima edizione della Copa America giocata a Santiago del Cile e vinta dai padroni di casa ai calci di rigore. Argentina-Cile, la finale più attesa, deciderà il vincitore della Copa America Centenario (calcio d’inizio alle ore 02.00, ora italiana, nella notte tra domenica e lunedì); gara speciale per El Tata Martino e Juan Antonio Pizzi, argentino sulla panchina cilena, con le due squadre nuovamente avversarie dopo la gara del girone vinta 2-1 dalla Seleccion.

Ecco le probabili formazioni di Argentina-Cile: 

ARGENTINA (4-3-3): Romero; Mercado, Otamendi, Funes Mori, Rojo; Biglia, Mascherano, Banega; Di Maria, Higuain, Messi. All. Martino

CILE (4-3-3): Bravo; Isla, Medel, Jara, Beausejour; Vidal, F.Silva, Aranguiz; Fuenzalida, Vargas, Sanchez. All. Pizzi

QUI ARGENTINA Sospiro di sollievo per Gerardo Martino che recupera Angel Di Maria, assente nella finale mondiale 2014 e in quella dello scorso anno proprio contro la Roja; l’esterno offensivo del Psg ha svolto l’allenamento di rifinitura assieme al resto dei compagni e appare recuperato per l’appuntamento con la storia, con l’ultimo trofeo internazionale dell’Argentina datato 1993 (vittoria dell’Albiceleste sul Messico per 2-1). Tutti a disposizione dunque, ad eccezione di Augusto Fernandez e di Lavezzi, sfortunato protagonista dell’infortunio al gomito nella semifinale con il USA.

QUI CILE Chi pensava che il Cile, orfano di Jorge Sampaoli, potesse risentire del cambio in panchina con l’argentino Juan Antonio Pizzi è rimasto deluso. Più concreta e meno spettacolare delle precedenti gestioni tecniche, la Roja ha raggiunto la finalissima spazzando via Messico e Colombia e vuole lo storico bis in Copa America dopo il successo della scorsa edizione. Rispetto alla semifinale vinta coi Cafeteros di Pekerman, torna Vidal in mezzo al campo assieme al “Principe” Aranguiz (molto in difficoltà nel match d’esordio proprio con gli argentini); davanti, occhi puntati sul capocannoniere del torneo Edu Vargas e su Alexis Sanchez, nel mirino della Juventus.

SHARE