SHARE

koulibaly mdc

Tutto è bene quel che finisce bene. Dovrebbe risolversi con il rinnovo di contratto la diatriba tra il Napoli e Kalidou Koulibaly

“Mi rimangono tre anni di contratto. Ero molto contento all’epoca quand’ho firmato per cinque stagioni ma ora ho fatto una buona stagione ed ho tante offerte sul tavolo… Voglio fare la scelta giusta, sul piano economico ma anche sportivo. Tanti grandi club mi vogliono e non ho nessuna notizia del Napoli. La trattativa per il rinnovo è in stand by. Non hanno mai voluto discutere con noi, dunque… Ho l’impressione che andrò via“.

Così parlava solamente qualche settimana fa il difensore franco-senegalese del Napoli, Kalidou Koulibaly che con questa intervista all’Equipe aveva spaventato e non poco dirigenza e soprattutto tifosi azzurri, timorosi di dover forse troppo presto rinunciare ad uno dei pilastri del Napoli di Sarri. Una battaglia a distanza quella tra i partenopei e Koulibaly proseguita con le dichiarazioni al veleno del presidente De Laurentiis al quale poi si sono aggiunte le forti voci di mercato che volevano il numero 26 azzurro alla corte di Antonio Conte al Chelsea, visto anche il KO del romanista Antonio Rudiger. Un rinnovo che sembrava dunque un’utopia fino ad una manciata di ore fa vista una situazione caldissima e di complicata gestione che vedeva una lontananza delle parti.

RINNOVO IN VISTA – Il momento di crisi tra il Napoli e lo stesso Koulibaly sembra però essersi finalmente esaurito, come riporta ‘NapoliCalcioLive.com’ che parla di una vicenda ormai in dirittura d’arrivo e che si dovrebbe risolvere col tanto sperato rinnovo del forte centrale del Senegal. Koulibaly dovrebbe firmare il nuovo contratto a breve, infatti sembrerebbe che le parti ora siano estremamente vicine e avrebbero già un accordo di massima con il ragazzo che tra circa una settimana farà proprio il suo rientro in città. Il ritorno a Napoli dovrebbe anticipare la tanto sospirata firma utile a mettere la parola ‘fine’ alla mini crisi tra la società azzurra e il difensore senegalese.

SHARE