SHARE
Lionel Messi nella Top8 di Fox Sports
Lionel Messi nella Top8 di Fox Sports
Lionel Messi nella Top8 di Fox Sports
Lionel Messi

Dopo la sconfitta in finale di Copa America contro il Cile, Leo Messi dice addio alla nazionale Argentina. Il capitano e miglior marcatore di sempre della Selecciòn ha deciso di non rispondere più alle convocazioni, troppo forte la delusione per non essere ancora riuscito a vincere un trofeo importante.

Leo Messi ha detto basta. La sconfita – la seconda consecutiva – in finale di Copa America contro il Cile ha ferito gravemente l’orgoglio della Pulce, che dopo la partita ha dichiarato di aver vestito per l’ultima volta la maglia dell’Argentina. Messi lascia dunque dopo 112 presenze e 55 reti, miglior marcatore di sempre per l’Albiceleste, avendo superato pochi giorni fa un certo Batistuta. Con la maglia della Selecciòn Messi non è riuscito a vincere quanto avrebbe voluto e potuto, finendo pian piano schiacciato dal peso delle aspettative e dalla definitiva consacrazione quale erede di Diego Armando Maradona. A pesare sulla decisione di Messi sono senza dubbio le ultime 3 estati passate a piangere guardando gli avversari alzare un trofeo. Nel 2014 la delusione più grande, con la finale mondiale persa contro la Germania. Poi le due edizioni consecutive di Copa America, sempre con i favori del pronostico e sempre perse in finale contro il Cile. Negli Stati Uniti sembrava tutto pronto per il ritorno al successo dell’Argentina dopo 23 anni (Olimpiadi escluse) e per il primo titolo importante della Pulce con l’Albiceleste: invece l’unica prima volta del fuoriclasse del Barcellona riguarda l’errore dal dischetto in una lotteria dei rigori. Mai prima d’ora aveva fallito un penalty nella sequenza finale.

L’ANNUNCIO DI MESSI – “Abbiamo perso la quarta finale, la terza consecutiva, credo che sia giusto il momento di dire basta con la nazionale. Provo una grande amarezza in questo momento. Avrei voluto portare un titolo in Argentina e non ci sono riuscito”. Parole sicuramente dettate dalla delusione del momento, non è da escludere che Messi nei prossimi giorni torni sui propri passi. Resta impensabile un mondiale 2018 senza la sua presenza tra le fila dell’Argentina

SHARE