SHARE
inghilterra
Fonte: England football team official Twitter

Inghilterra-Islanda: la squadra di Hodgson non ha convinto ma è nettamente favorita, gli scandinavi sognano un’impresa pazzesca.

Nella parte tosta del tabellone, l’Islanda prova a fare l’intrusa e a continuare nel suo sogno europeo. Dopo aver superato il girone, la formazione scandinava si trova di fronte l’Inghilterra in un match che sulla carta ha poco da dire, ma che potrebbe riservare delle sorprese. I britannici devono sfatare il tabù che non li ha mai visti vincenti in una gara ad eliminazione diretta degli Europei che si è disputata fuori dal proprio paese. Entrambi gli allenatori non hanno particolari dubbi di formazione: Hodgson dovrebbe riproporre Kane in attacco e spedire in panchina Vardy confermando Rooney in mezzo al campo, mentre l’Islanda si affida a Sigurdsson, l’uomo più rappresentativo della squadra. Chi vince trova la Francia, fischio d’inizio alle 21.

Inghilterra-Islanda, le probabili formazioni

Inghilterra (4-3-3): Hart; Walker, Smalling, Cahill, Rose; Dier, Rooney, Alli; Sturridge, Kane, Sterling

Islanda (4-4-2): Halldórsson; Sævarsson, Árnason, Sigurdsson, Skúlason; Gudmundsson, Gunnarsson, Sigurdsson, Bjarnason; Bödvarsson, Sigthórsson

Inghilterra-Islanda, le dichiarazioni degli allenatori alla vigilia

Roy Hodgson, commissario tecnico Inghilterra: “Il risultato di domani sarà molto importante, per me, per i giocatori e per tutto il paese. Vogliamo rimanere dentro il torneo, ci sentiamo abbastanza pronti ma dobbiamo dimostrarlo iniziando da domani. Sono contento di come hanno giocato gli attaccanti nelle scorse partite. Non si può mai sapere prima che scendano in campo ma di sicuro, al momento della scelta, ho selezionato sempre i migliori. Poi se qualcosa durante la partita non va bene sono abbastanza fortunato da avere ottimi giocatori anche in panchina. Sinceramente non conosco l’Islanda tanto quanto gli altri paesi nordici, ma sicuramente il loro carattere, la determinazione e l’abilità che hanno nel vivere in condizioni ambientali così difficili spiega tanto di loro. Dobbiamo accettare il ruolo di favoriti, tuttavia sappiamo che sarà una gara difficile”.

Lars Lagerback, commissario tecnico Islanda: “Mi aspetto che l’Inghilterra abbia più possesso di noi, ma non si sa mai. Fa molto caldo e la temperatura può incidere sulla gara. Vedremo se saremo in grado di accelerare quando saranno un po’ più stanchi. L’atmosfera in squadra è fantastica dato che tutti i giocatori si conoscono molto bene. Sono molto contento dell’atteggiamento e del lavoro che hanno fatto con me negli ultimi quattro anni e mezzo. Ci siamo allenati sui rigori, alcuni sono bravi, altri meno. Conosco Roy dal 1976 ma ci siamo incrociati parecchie volte in Svezia rimanendo poi in contatto per tutti questi anni, anche se negli ultimi periodi non ci siamo visti molto.I giocatori che sono partiti titolari contro l’Austria hanno avuto due giorni per ricaricarsi, sia fisicamente che mentalmente e sono già pronti per il prossimo impegno”.

SHARE