SHARE
De Biasi
De Biasi (Foto: Facebook UEFA)
De Biasi
De Biasi (Foto: Facebook UEFA)

L’attuale commissario tecnico dell’Albania Gianni De Biasi si candida per succedere a Roy Hodgson, eliminato dall’Islanda ad Euro 2016

A seguito di un incredibile match conclusosi per 2 a 1 l’Islanda è riuscita a sconfiggere la ben più quotata Inghilterra, eliminata quindi agli ottavi di finale di Euro 2016. La clamorosa debacle della formazione britannica ha quindi costretto il commissario tecnico Roy Hodgson a lasciare la panchina della Nazionale, lasciando ora alla federazione il compito di scegliere il nuovo ct. A sorpresa, ai microfoni di ‘Radio Anch’io lo Sport’, l’attuale allenatore italiano dell’Albania Gianni De Biasi si candida proprio come successore del tecnico britannico:  “Esiste la possibilità, non so quanto plausibile, che posso dire, io me lo auguro. Ho una clausola per rescindere il contratto con l’Albania. È la chiave del mio rinnovo. Posso andare in qualsiasi momento. Ho legami forti con l’Albania adesso, la scelta sarebbe difficile”.

In passato però De Biasi era stato anche vicino alla panchina della prestigiosa nazionale italiana, che vedrà però Ventura succedere ad Antonio Conte:Sono stato abbastanza vicino a panchina azzurraMi sarebbe piaciuto, sarebbe sciocco dire il contrario. Un italiano vuole sempre allenare la propria nazionale. Credo di avere ora esperienza giusta per farlo in futuro“. Poi continua parlando delle ottime prestazioni proprio dell’Italia in questo Europeo: “L’Italia è partita tra mille perplessità, ma ora si sta affermando grazie alla capacità di fare squadra. Ora speriamo che lo faccia anche contro la Germania. La differenza la farà Conte e il suo modo di preparare le partite. Questi calciatori, magari non sono i migliori in assoluto, ma insieme sono una squadra tosta. Un collettivo, che non pensa a livello individuale, ma solo al bene comune. Danno tutto per la maglia e per l’allenatore. Complimenti a loro. Non sono affatto sorpreso. Io avevo pronosticato che arrivasse tra le prime quattro già prima del torneo. Conte vuole lasciare un segno con questa nazionale. Proprio perché andrà via, vuole farlo con un grande risultato. I giocatori scelti da lui, fanno storcere il naso a tanti, ma mettono tutto in campo”.