SHARE

moratti mdc

Giornata di cambiamenti per l’Inter: oggi arriverà ufficialmente il passaggio della maggioranza di quote da Erick Thohir al gruppo Suning.

L’ex presidente nerazzurro, Massimo Moratti, in occasione dell’assemblea straordinaria dell’Inter, ha rilasciato alcune dichiarazioni parlando in particolar modo del passaggio della società nerazzurra al gruppo Suning che ha acquisito le quote di maggioranza del club. Ecco le sue dichiarazioni:

NUOVA SOCIETA’ – “I cambi di gestione sono sempre storici, si auspicano nuovi progetti e idee. Questo gruppo ha intenzioni e capacità. Ora devono assestarsi, il calcio non offre molto tempo, parleranno con l’allenatore per le sue esigenze e per intervenire in maniera adeguata. Non ho parlato con Mancini, ma credo che faranno il necessario”.

CINESI – “La mia sensazione è buona per il nuovo gruppo, mi sembra che anche con Thohir ci siano aspetti positivi. Bisogna lavorare molto e avremo delle soddisfazioni. Bisogna adeguarsi, ringraziare il cielo che ci sia qualcuno che abbia passione e voglia di mettersi in gioco nel calcio. Vogliamo vincere e portare a casa qualcosa. Dico ai tifosi di continuare a voler bene al club e di avere lo stesso carattere”.

MERCATO – “Cosa serve? Sparo due-tre nomi… Mancano 2-3 giocatori poi sarà competitiva. Sarò di supporto al club quando me lo chiederanno, lo faccio volentieri perché noto tanta buona volontà. Mi piacerebbe Payet per l’Inter, i grandi campioni sono imprendibili. Prenderei giocatori solidi dalla forte personalità”.

Nel ventennio di presidenza Massimo Moratti ha messo a segno tanti acquisti importanti, ma ora sarà ufficialmente fuori dalla società nerazzurra.  Giocatori del calibro di Zanetti, Ronaldo, Vieri, Cambiasso, Milito, Eto’o, Zamorano, Baggio, Materazzi, Stankovic, Samuel e Crespo hanno portato gioie e trionfi  e il ricordo del Triplete con la vittoria della Champions League nel 2010 sarà sempre vivo nella mente dei tifosi. Ora Moratti dice addio, ma con il cuore sarà sempre vicino all’Inter.

SHARE