SHARE
Bruno Peres, Torino
Bruno Peres, Torino
Bruno Peres, Torino
Bruno Peres, Torino

L’esterno del Torino Bruno Peres confessa: “Mi hanno proposto la naturalizzazione per l’Italia, ma ho rifiutato. Punto al Brasile”.

Negli ultimi anni tanti sono stati i giocatori naturalizzati, o cosiddetti oriundi, che hanno vestito la maglia dell’Italia. Ad Euro 2016, sono due i giocatori che non sono nati nel nostro paese: Eder e Thiago Motta. Tuttavia, escluso il campione del mondo Camoranesi, spesso questi giocatori non hanno lasciato un segno indelebile nella storia degli azzurri. Ad aggiungersi a questa nutrita schiera di giocatori poteva esserci anche l’esterno del Torino Bruno Peres, che però ha rifiutato la proposta.

BRUNO PERES RIFIUTA L’ITALIA Ai microfoni della trasmissione Football World in onda su Espn e, come riportato dal quotidiano Tuttosport, il giocatore granata ha dichiarato di aver ricevuto la proposta di naturalizzazione: “Mi hanno offerto di essere naturalizzato italiano per difendere la maglia del Belpaese ma ho detto di no perché voglio continuare a sperare di avere una chance con il Brasile“. In teoria anche Bruno Peres avrebbe potuto far parte della spedizione in Francia con gli azzurri qualora Conte avesse deciso di convocarlo, a differenza di quanto fatto con Jorginho e Vazquez, due oriundi entrati nel giro dell’ex allenatore della Juventus ma poi lasciati a casa. Bruno Peres ha deciso di restare fedele alle sue origini e, conscio della grave crisi di talenti che affligge la nazionale verdeoro, spera di poter ricevere una chiamata dal Brasile.

Per quanto concerne il futuro del laterale destro in ottica club, la sua permanenza al Torino è messa in serio dubbio dalle sirene di grandi club sia italiani che stranieri. Inoltre, il neo tecnico granata Mihajlovic adopera lo schema di gioco del 4-3-3 in cui sarebbe difficile trovare la collocazione adatta per il brasiliano. Cairo non si siede al tavolo delle trattative per meno di 20 milioni, anche se il Watford della famiglia Pozzo è più che intenzionato a strappare l’esterno e avrebbe già messo sul piatto una proposta da 14,5 milioni di euro. Il futuro per Bruno Peres è tutto da scrivere da tutti i punti di vista, sia club che nazionale.

SHARE