SHARE

stankovic addio inter mdc

La nuova Inter del gruppo Suning ha iniziato a rinnovare l’organigramma societario: tramite il proprio sito web il club nerazzurro ha salutato Dejan Stankovic, Club Manager in questa stagione dopo l’annata da secondo di Stramaccioni all’Udinese. Questo il comunicato apparso sul sito del club  meneghino: “Indossare la maglia nerazzurra regala emozioni speciali. Ti cambia la vita, ti fa vivere sensazioni uniche. In certi casi si trasforma addirittura in una seconda pelle. Lo sa bene Dejan Stankovic, che per dieci stagioni ha onorato la storia dell’Inter, scrivendo pagine importanti del calcio mondiale. Un campione eccezionale, protagonista di un ciclo leggendario: 5 scudetti, 4 coppe Italia, 4 Supercoppe italiane, 1 Champions League, 1 Mondiale per Club. Un palmares che rende giustizia al suo spirito da guerriero, pronto a difendere i colori nerazzurri in ogni occasione, dentro e fuori dal campo. Di battaglia in battaglia: 326 le presenze raccolte da Deki, che l’anno scorso ha vissuto un’altra importante esperienza affrontando l’universo interista da un’altra prospettiva, quella di Club Manager. Una stagione intensa per l’ex centrocampista nerazzurro, che ora continuerà il suo percorso professionale in una nuova realtà, con la consapevolezza che il suo legame con i colori nerazzurri non cambierà mai”.

Il sito dell’Inter ha riportato anche il saluto dello stesso Stankovic, nerazzurro prima da calciatore e poi da dirigente: “Sono felice di aver dato il mio contributo anche nelle vesti da dirigente. L’Inter è casa mia e per la mia nuova vita questa è stata sicuramente un’avventura importante. Le nostre strade adesso si divideranno, mi aspettano nuove sfide ma, come ho sempre detto, i colori nerazzurri resteranno per sempre nel mio cuore”. Probabile che il serbo ambisca ad un ruolo maggiormente di campo: l’esperienza come secondo di Stramaccioni potrebbe portarlo a tentare di intraprendere la carriera da mister, seguendo un percorso simile a quello di Leonardo, fra panchina e dirigenza.

SHARE